venerdì 24 giugno 2011

I quattromila cartelloni su Tor de Schiavi erano troppo pochi. E così il negozio Tre ha pensato di...



...commettere l'ennesimo abuso, l'ennesima illegalità, l'ennesima vergogna, l'ennesima cosa che 'se lo facessero tutti'... Ma sticazzi. Tanto...

5 commenti:

  1. ormai spuntano cartelli e cartellini di ogni forma e in ogni dove, anche con una certa fantasia, nell'illegalità totale che gli permette questa amministrazione vergognosa, non c'è fine..

    RispondiElimina
  2. minchia, geniale però...

    RispondiElimina
  3. Grazie al sindaco Gianni Alemanno , violazione del codice della strada ovunque.


    A RIOMMA CE STA GIANNI ER BURINO FAMO COME CE PARE !!!

    RispondiElimina
  4. Questi cartellini stile sòra pina sono la prova lampante della crisi del commercio romano (e italiano in generale)
    Sono cosi alla disperazione che pensano una freccetta gli farà aumentare i clienti
    E' questo il paradosso: più l'italia scende, più aumentano i cartelloni.
    Marco1963

    RispondiElimina
  5. no, non vorrei deludervi, ma il grado di ignoranza in fatto di comunicazione spinge questi dilettanti a pensare che i cartelloni/ini in genere facciano il miracolo, in parole povere per l'italiano basso (non parliamo più neanche di italiano medio) in pubblicità il cartello è come la fica, tira sempre...

    RispondiElimina