giovedì 23 giugno 2011

Il trittico e il dittico. Nella sconfinata pinacoteca del malaffare


Due gocce che si perdono nel mare delle affissioni abusive, anche se non siamo al centro di Roma, ritengo che siano comunque da segnalare in quanto credo che ogni quartiere abbia la sua dignità e diritto al rispetto.
Roberto Romano

3 commenti:

  1. possibile che non ci sia UN VIGILE che passando là davanti gli venga voglia ALMENO di multarli ?

    RispondiElimina
  2. Passano, ma sono in altre faccende affaccendati, non certo faccende rivolte a verificare che le bancarelle di via Tiburtina occupino gli spazi a loro assegnati o che non ci siano gli abusivi, che il traffico non sia rallentato a causa dei veicoli in doppia fila, che moto e motorininon non siano parchegiati sui marciapiedi, ma ora sulle fiancate delle loro auto di servizio campeggia la scritta . . . . Roma Capitale. A me risulta che a Roma solo il pericolo è capitale. Inoltre se i vigili dovessero vedere i cartelloni abusivi, credo che possano solo segnalare (so lo se gna la re) quelli che danno fastidio alla circolazione. E quando pure li segnalano cosa accade?

    RispondiElimina