martedì 26 luglio 2011

Il mare di roma - Seconda puntata

Sempre su Via delle Baleniere incrocio con Via delle Aleutine.
Tra il vaso ed il cartellone il disabile per passare sullo scivolo deve proprio stringersi parecchio, o magari il palo del cartellone serve come sostegno per aiutarlo?
Ecco cosa significa quando qualcuno li chiama risorsa...
Ale77

6 commenti:

  1. Però c'è da dire che, dalla foto, il vaso invade lo scivolo, il cartellone è quasi posizionato bene.
    Anche nell'arredo urbano ci vorrebbe attenzione

    RispondiElimina
  2. Sicuramente il vaso è posizionato male.
    Per quello che riguarda il cartellone non è proprio "posizionato bene" basta leggere la normativa:

    Il Consiglio Comunale si é avvalso della deroga concessa ai Comuni dal 4° comma dell’art. 51 del D.P.R. n. 495/1992 (Regolamento di attuazione ed esecuzione del nuovo Codice della Strada) disponendo al 5° comma dell’art. 4 del vigente Regolamento approvato con la delibera n. 37/2009 che le distanze minime per il posizionamento dei cartelli pubblicitari entro il centro abitato, limitatamente alle strade di quartiere (E) ed alle strade locali (F) debbono essere, ma solo per impianti di dimensione non superiore a metri 1,20 x 1,80, di 25 metri prima delle intersezioni lungo le strade urbane di quartiere e di 15 metri prima degli attraversamenti pedonali sempre lungo le strade urbane di quartiere: benché di dimensioni inferiori a mt. 1,20 x 1,80, l’impianto non sembra rispettare nessuna delle due suddette deroghe.

    Questo praticamente sta sulle strisce pedonali.

    RispondiElimina
  3. Si,ma il vaso puo essere spostato con semplice manovra, mentre il cartellone che ha deflorato il manto lastrellare implica il ripristino del marciapiede, complicato dalla sagoma dello scivolo per diversamente abili. Chi lo fara? E chi pagherà?
    Grazie.
    Pentito

    RispondiElimina
  4. Chi pagherà la vita di un passante falciato perchè qualcuno era distratto alla guida?
    A.d.C.

    RispondiElimina
  5. che cazzo c'entra questo? eddai, cerchiamo di essere attinenti...

    RispondiElimina
  6. Anonimo del 26 luglio 2011 14:02 a cosa ti riferisci?
    Grazie

    RispondiElimina