martedì 19 luglio 2011

Sfruttiamoli così, senza pudor‏

Ieri pomeriggio (14/07),
siamo in Via Raffaele Conforti (Aurelio Val Cannuta), lavori in corso, si notano i due nuovi pali con il cemento ancora fresco.
Stamattina (15/07),
eccolo là il 4 x 3 "rimodernato" sui due nuovi pali.
Ma soprattutto notate l'uomo sulla sinistra, nessun abbigliamento a norma, nessuna protezione, niente.
Neppure parlava in italiano, soprattutto.
Per finire, inutile dire che nel 2008, quel cartello, non c'era.
 
Marco F

7 commenti:

  1. una città fatta devastare da ditte in tutto e per tutto perfettamente criminali, che ovviamente fanno lavorare tutta gente in nero.
    crimine nel crimine.
    CAMORRISTI!

    RispondiElimina
  2. Sono passato proprio lì davanti mentre lo montavano. Ho chiamato i vigili. Ovviamente mi hanno detto "andiamo a controllare". Col cavolo che si sono mossi...

    RispondiElimina
  3. salve, vi volevo avvertire che i vigili sono venuti e hanno controllato il permesso , e vi voglio ricordare che quel cartello paga anche le tasse al comune di euro 1800 ,00 , prima di parlare e fare commenti andatevi a informare in comune o in circoscrizione .

    RispondiElimina
  4. Wow 1800 euro l'anno. E quanti ne guadagna, l'anno, quel cartello? Dieci volte tanto? Venti volte tanto? Cinquanta volte tanto? Ecco perché in questo settore c'è crimine e mafia, perché solo con il traffico d'armi e di droga, si guadagna tanto. Settori tipici dove si sviluppa l'economia criminale. 1800 euro, roba da pazzi.

    RispondiElimina
  5. Tonelli, a te piacerebbe un'attività del genere, è questo che vi da' fastidio, nient'altro...

    RispondiElimina
  6. E che non lo sai??? E' la mia più grande aspirazione trasformarmi in lurido zingaro criminale cartellonaro camorrista. Non aspiro ad altro. Voglio anche io distruggere la mia città e lucrarci sopra finché ce n'è, trasformarne la faccia, corrompere i politici, affiliarmi con mafia, ndrangheta e Casamonica, frodare il fisco e violare tutte le leggi. E' il mio obbiettivo. E' quello che voglio prospettare anche ai miei figli e ai miei nipoti. Anche Cartellopoli è tutta una macchinazione perché noi vogliamo entrare nel vostro meraviglioso business, che dà più utili del traffico d'armi e del contrabbando.

    La nostra è solo invidia, ci avete scoperti. Da persone per bene, rette, oneste, vogliamo trasformarci anche noi in criminali della peggior risma. Non vediamo l'ora. AIUTATECI ANCHE VOI.

    RispondiElimina