sabato 20 agosto 2011

Pensiamo a questa frase, uscita in un commento di qualche giorno fa. Riguardo ai cartelloni ovviamente...

Pensiamo e commentiamo. Ad esempio pensando ai Compro Oro, al pizzo, alla criminalità organizzata, ai cartelli assurdi di negozi che stanno dall'altra parte della città. E così via...




Ma lo volete capire che questo dei cartelloni è un business dove impera il riciclaggio e il "pagare dazio" alla malavita attraverso una forma di esborso pecunario apparentemente legale e non perseguibile?

2 commenti:

  1. ma perchè la magistratura non interviene? forse perchè la destra ricatta la sinistra obbligandola a tenere fermi i giudici altrimenti la destra farà notare come lo scempio di roma abbia avuto la sua origine ai tempi del sindaco ambientalista Rutelli che per primo lasciò carta bianca ai cartellonari? altrimenti come spiegare la totale assenza di ogni intervento dei giudici pur in presenza di denunce e segnalazioni? manusardi@tiscali.it

    RispondiElimina
  2. E' comunque una ipotesi interessante. Un buon punto di inizio sarebbe sapere quanto vengono pagati degli spazi così. Quanto un inserzionista elargisce al mese per una "tassa" di questo tipo? Chi ha intenzione di cominciare a parlare?

    RispondiElimina