mercoledì 10 agosto 2011

Per sottolineare come l'amministrazione dice menzogne, basta una semplice divisione da scuola elementare


Leggete qui che c'è da ridere. Non ci avevamo mai pensato, ma un amico di questa città ci ha fatto cadere l'attenzione sulla cosa.
Dunque allora:


Roma è grande 128.500 ettari
L'amministrazione dichiara circa 33.000 cartelloni pubblicitari

Dividendo gli ettari per il numero di cartelloni il numero che viene fuori 3,9.
TREVIRGOLANOVE.

Secondo la nostra amministrazione, in una città dove non si riesce a posizionarsi in un punto senza essere sopraffatto di cartelloni, nella nostra città c'è UN IMPIANTO OGNI 4 ETTARI. Un ettaro è grossomodo un campo di calcio, come l'Olimpico.
Ogni 4 ettari, un impianto. Avete capito, cosa ci raccontano?

3 commenti:

  1. allora devono aver fatto un'errore, perchè tutti i 33.000 cartelloni di Roma sono stati piantati nel mio quartiere

    RispondiElimina
  2. No, no, sono nel MIO...

    RispondiElimina
  3. Io ho lasciato vari commenti sparsi nel sito da mesi, dicendo che è impossibile che a roma vi siano 33.000 impianti ed è impossibile anche che siano il 10% in + come dicono alcune associazioni che lottano contro lo scempio-cartelloni...avevo scritto che sarei felicissimo se i 33.000 o i 36.000 siano il 10% del totale presenti a roma, perchè non ho dubbi che a roma gli impianti siano abbondantemente oltre il MILIONE....in una riunione tenutasi dal vecchio comitato ScopriRoma ai tempi del sindaco Rutelli, si parlò di 1 milione di impianti, ma ovviamente questa notizia venne tenuta ben nascosta in quanto il comitato si riuniva nella sede di Rutelli Per Roma e il primo scempio cartellonistico di roma fu iniziato proprio sotto l'amministrazione Rutelli.....ora, dopo la pausa Veltroni che almeno ha evitato l'allargamento dello scempio, la giunta Alemanno ha completato l'opera rutelliana e sta cercando di "umiliare" Rutelli come massacratore del paesaggio romano....ad esempio provate a contare gli impioanti pubblicitari presenti nelle vie del centro storico e capirete che 33.000 non può neanche essere il 10% del totale ...via veneto, corso vittorio, via cola di rienzo, piazza cola di rienzo, piazza cinque giornate, viale delle milizie, viale giulio cesare: solo in queste 4 strade gli impianti sono diverse centinaia.....la colombo ne ospita oltre 500, così come l'appia, la tuscolana, la casilina,.......RIPROVO A LANCIARE UN "GIOCHINO": SU QUESTO SITO APRIAMO UNA PAGINA DEDICATA ALLA CONTA DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI PRESENTI A ROMA...OGNUNA CONTA QUELLI CHE HA NELLE VIE LIMITROFE A DOVE VIVE O LAVORA E LI PUBBLICA SULLA PAGINA DEL SITO....PENSO CHE POCHE DECINE DI STRADE CONDURRANNO AI 33.000 IMPIANTI.......!!!! tenete anche presente che la Nuovi Spazi-Nevada-Nuovi Spazi, che possiede molti meno impoanti rispetto alla maggior parte dei 330 operatori censiti, sta numerando in questi giorni i propri "mostri" e sono oltre 1.000!!!! la Sibilia, la Pubbli A, la Esotas da sempre numerano i propri impianti ed ognuna di esse ne ha diverse migliaia....come fanno, caro assessore Bordoni e care associazioni anti-cartelloni, ad essere 33.000 o 36.000 o anche 50.000 gli impianti a roma???? sono MILIONI!!!!!!!!! Saluti a tutti: manusardi@tiscali.it

    RispondiElimina