lunedì 29 agosto 2011

Uh come cambia la Salaria quando inizia a gestirla il Comune di Roma


Eliminate l'audio (fastidioso) e godetevi il filmato. Siamo sulla Salaria. Come tutte le consolari, entro il Comune di Roma divise in due: una parte, più extraurbana, a gestione Anas, l'altra gestita dal Comune. Occhio al cartello ANAS sbarrato al minuto 1.59. Guardate cosa succede dopo. Prima sembra di stare in un posto normale o quasi, dopo solo ed esclusivamente la Roma di Bordoni e di Alemanno: inconfondibile e unica al mondo. C'è di tutto, la consolare è stata trasformata in un videogame dell'orrore. E la parte più terrificante tra l'altro è ancora dopo...

3 commenti:

  1. la Salaria mette paura, ma in genere tutte le consolari sono martoriate, per non parlare delle provinciali mai fatta la Nettunense? è da brividi, Alemanno e Bordoni sicuramente sono responsabili per Roma ma anche la giunta Zingaretti non scherza, teniamolo a mente

    RispondiElimina
  2. Attenzione, esiste un problema di cui - ovviamente - nesusno parla. Le consolari, spesso, non sono più gestite dall'ANAS, in quanto non più STRASE STATALI (SS) ma strade REGIONALI (SR). La famigerata SS148 Pontina, per fare un esempio "di peso", da poco è SR148. Bè, da quando è regionale (giunta Polverini) è tutta un cartello e aste pronte ad ospitarne altri. Cartelli di Alemanno contro Renata, però, non se ne vedono... strano, eh...?

    RispondiElimina
  3. Sulle strade provinciali magari ci sarà un caso di mancato contrasto dell'abusivismo (e comunque bisogna vedere se il primo anonimo intende nei tratti gestiti dalla provincia o dai comuni).

    Sulle strade del Comune di Roma L'ABUSIVISMO È STATO LEGALIZZATO CON LA DELIBERA 37/2009, ed ora è impossibile contrastarlo finchè non cambiano di nuovo le delibere comunali. MI PARE UNA BELLA DIFFERENZA.

    RispondiElimina