sabato 3 settembre 2011

Centro storico ormai da buttare e rottamare. Quando la Giunta-Bordoni avrà finito la sua operazione di stupro, ci saranno margini di recupero?


E lì dietro c'è la Simest. Il più importante istituto -parapubblico- assicurativo italiano che si occupa dei rapporti delle imprese italiane con l'estero. Negli ultimi tre anni il palazzo, lungo Corso Vittorio, è stato sotterrato di cartelloni. Vi immaginate le riunioni con i rappresentanti delle aziende straniere...

1 commento:

  1. LA FOTO NON RENDE GIUSTIZIA DELLO SCEMPIO REALE DEL SITO....OLTRE AI 3 IMPIANTI FOTOGRAFATI, VE NE SONO UNA ALTRA VENTINA, SIA SUL LATO SINISTRO DEL PALAZZO DELLA SIMEST (6-8 PARAPEDONALI E 2 IMPIANTI 2X2, OVVIAMENTE TUTTI POSTI SU MARCIAPIEDE DI LARGHEZZA INFERIORE AL CONSENTITO E SU AREA DI INCROCIO), CHE SU CORSO VITTORIO (PARAPEDONALI ALL'ALTEZZA DEI SEMAFORI E CARTELLI PUBBLICITARI CAMUFFATI DA INDICATORI DI NOME DI STRADA A RIDOSSO DI PALAZZI STORICI IN ZONA TUTELATA DALL'UNESCO)....

    RispondiElimina