venerdì 16 settembre 2011

Povero Maresciallo...

Piazzale Maresciallo Giardino.
Nella seconda foto quanti impianti riuscite a contare?
Ale77

5 commenti:

  1. oltre ai cartelloni, la povera piazza è piena di camper abitati che utilizzano le aree verdi come personali latrine: prima dell'estate ne sono stati contati una decina!!!!
    Se volete leggete qui: http://dellevittorie.blogspot.com/2011/06/la-denuncia-di-giancarlo.html

    RispondiElimina
  2. Io farei anche una domanda agli addetti al settore pubblicitario: ma in una situazione come quella che si vede nella seconda foto, come si pensa che una plancia pubblicitaria possa colpire l'attenzione di qualcuno? In un disordine visivo del genere, ad un inserzionista non viene in mente di aver semplicemente buttato via i soldi?
    Io abito al Torrino e sia piazzale Cina che piazza Hazon sono "strapieni" di cartelloni pubblicitari: ho fatto un indagine con i miei conoscenti e nessuno (nessuno!) si ricorda cosa viene pubblicizzato nelle decine di plance presenti.

    marco

    RispondiElimina
  3. mafia e corruzione dietro i cartelloni pubblicitari abusivi.

    RispondiElimina
  4. Nell'adiacente Via Roberto Morra di Lavriano, c'è un camper abitato da zingari che fanno i parcheggiatori abusivi a tutte le ore del giorno nel parcheggio in cui abitano...

    RispondiElimina
  5. Per la cronaca il cartellone di mt. 4 x 3 che si vede di spalle alla destra della foto in basso é stato installato lunedì 6 dicembre 2004 alla presenza del Sindaco Walter Veltroni e dell'Assessore al Commercio Daniela Valentini, a scopo dimostrativo, subito dopo che sullo stesso posto é stato rimosso un impianto di mt. 6 x 3.
    La dimostrazione é avvenuta al termine di una conferenza stampa tenuta all'aperto proprio in piazza Maresciallo Giardino, nel corso della quale il Sindaco ha decantato l'abolizione dei famigerati impianti di mt. 6 x 3 (che erano stati vietati e ridotti a 4 x 3 con deliberazione C.C. n. 175 del 25.11.2002, ma non ancora rimossi a distanza di 2 anni), sostenendo che Roma avrebbe avuto in tal modo 3 ettari di cielo in più da guardare.

    RispondiElimina