lunedì 14 novembre 2011

Gente da non votare neppure con la pistola puntata alla tempia

Nel 2013 -speriamo prima- vi saranno nuove elezioni. E occorre, per chi è intenzionato ad andare alle urne e dunque ad essere complice dello schifo che, comunque, ci si prospetterà, mettere nel taccuino i nomi da cui stare alla larga. No, non stiamo parlando di Bordoni per il quale ci auguriamo che la ricandidatura, a qualsiasi incarico, sarà resa impossibile dalla magistratura; pensiamo invece ai pesci più piccoli. Come ad esempio tale Cassone, Ugo Cassone, che non sapendo cosa dire la butta in politica in maniera ridicola e priva di dignità non solo per chi lo legge, ma per lui stesso (http://www.libero-news.it/news/867061/Roma-Cassone-Pdl-su-cartelloni-abusivi-da-sinistra-anni-di-immobilismo.html). Secondo Cassone, infatti, il problema non è nella mafia che si annida nel settore delle affissioni e che molti rappresentanti istituzionali (e amministrativi) spalleggiano e tutelano, la colpa è nella polemicuzza di centrodestra e centrosinistra. Nello specifico Cassone afferma che durante i governi cittadini di centrodestra l'abusivismo è tracimato in città. Cosa magari vera, per carità, ma vorremo chiedere a Cassone: se durante il centrosinistra è proliferato l'abusivismo, durante il centrodestra, con la decuplicazione degli impianti gestiti dalla camorra, cosa è proliferato? Vuole Cassone che gli recapitiamo qualche immagine di Roma nel 2008 e di Roma oggi? Avrà tempo per guardarle con calma durante la prossima consiliatura, durante la quale si prenderà un periodo sabbatico perché noi faremo di tutto per far si che non venga votato e rieletto.

3 commenti:

  1. Legione Monteverde14 novembre 2011 10:12

    La Camorra a Roma sotto gli occhi di tutti:

    CARTELLONI PUBBLICITARI
    AMBULANTI ABUSIVI
    COMPRO ORO
    SALE SLOT E VIDEOPOKER

    RispondiElimina
  2. purtroppo Cassone, come quasi tutta la maggioranza, fa finta di non capire, il problema però è forte ed è sotto gli occhi di tutti, non passa giorno che i giornali non siano pieni del degrado della Roma di Alemanno/Bordoni. per quante scuse possano inventare, questo governo sarà ricordato anche per la distruzione della capitale del paese

    RispondiElimina
  3. PippoMarraÈDaaLazie14 novembre 2011 14:26

    Ma chi pensa di prendere in giro l'esimio signor Cassone?
    Basta con questi cialtroni che hanno fatto scempio di Roma, cacciamoli via.

    RispondiElimina