giovedì 3 novembre 2011

Un prima e dopo su cui vorremmo chiarezza, dato che c'è stato un morto

Questo è il prima (probabilmente del 2008)  e il dopo (oggi) del cartellone sui cui un ragazzo di 30 anni si è  andato a schiantare per poi morire. Embé, direte vuoi, dove è la differenza? Prima c'era come adesso c'è.
Eppure, tale metodo empirico è l'unica informazione che abbiamo su questo impianto, dato che la banca dati degli impianti pubblicitari è segretata ai cittadini (manco fossero gli archivi del KGB).
Sappiamo però - dalle dichiarazioni dell'assessore Bordoni  (http://roma.repubblica.it/cronaca/2011/11/02/news/bordoni_il_comune_si_costituer_parte_civile-24308928) che l'impianto era regolarmente censito (targhetta SBN 0006/AZ395/P).
Vorremmo allora risalire alla sua storia, sapere quando è stato installato, in che occasione venne sanzionato e, anche,  per quali ragioni non  sia stato rimosso in 48 ore come aveva assicurato in una intervista il succitato assessore più di un anno e mezzo fa (http://roma.repubblica.it/cronaca/2010/05/14/news/maxicartelloni_bordoni_si_difende-4056910). Saremmo curiosi anche di sapere se la ditta concessionaria aveva già ricevuto multe con relativa sospensione parziale o totale della licenza ad esercitare (come previsto dalla delibera 37/2009).
Insomma, vogliamo capire e per questo chiediamo una cosa semplice, ovvero, che tutti gli atti in possesso al Comune per questo impianto siano resi pubblici immediatamente.
Si tratta di un atto di trasparenza ed onestà nei confronti dei cittadini. Oramai è una questione di vita o di morte, fuor di ogni metafora.

5 commenti:

  1. In questo caso c'è l'ipotesi di omicidio colposo, per chi ha messo l'impianto abusivamente ed ha ucciso un ragazzo di 30 anni. Io spero che la magistratura indaghi e scoperchi tutta la merda che c'è sotto ai cartelloni, che stanno trasfigurando Roma e che incominciano a fare vittime, purtroppo.

    RispondiElimina
  2. Siamo sicuri che nel 2008 c'era?

    Mi risulta che gli impianti del tipo della PES siano stati installati in città tutti negli ultimi due anni. Prima non esistevano a Roma cartelloni di quel tipo.

    RispondiElimina
  3. BORDONI, CO STI CARTELLONI, CI HAI ROTTO LI COJONI.

    RispondiElimina
  4. Minuto 17:50 - ancora una volta i telegiornali nazionali intervengono su Cartellopoli

    http://www.video.mediaset.it/video/tg5/full/257430/edizione-ore-0800-del-3-novembre.html#tf-s1-c1-o1-p1

    RispondiElimina
  5. Dimenticavo di segnalare che dovrebbe essere IX municipio, non X.

    RispondiElimina