domenica 11 dicembre 2011

I lettori inviano e Bosi segnala: Via Nomentana all'altezza del civico 331

 
 
 
 
Segnalazione inviata il 14 ottobre 2011 a: polmunicipaleseg03@comune.roma.it, segnalazioniaffissioni@comune.roma.it, francesco.paciello@comune.roma.it, davide.bordoni@comune.roma.it, polmunicipaleseggssu@comune.roma.it, assessorato.ambiente@comune.roma.it, info@aequaroma.it, picsdecoro@libero.it

In data 28 settembre 2011 é pervenuta a questa associazione una segnalazione corredata dalle foto allegate (scattate il 6.5.2011), che fa presente un impianto pubblicitario bifacciale di mt. 4 x 3 (vedi foto allegate come “Via Nomentana altezza civico 331_01.jpg” e come "Via Nomentana altezza civico 331_02.jpg”) a tutt’oggi installato all’altezza del civico n. 331 di Via Nomentana (vedi planimetria allegata come "Via Nomentana altezza civico 331_pianta.jpg”).

La segnalazione e la foto allegata come “Via Nomentana altezza civico 331_cimasa.jpg" evidenziano che l'impianto ha affissa sulla cornice in alto a destra una cimasa che porta il nome della ditta “PES” con a fianco il numero 532.

La foto allegata invece come “Via Nomentana altezza civico 331_targhetta01.jpg” mostra una targhetta affissa sul fianco dell’impianto che porta il numero di codice identificativo 0070/AS095/P.

La segnalazione allega anche la foto “Via Nomentana altezza civico 331_targhetta02.jpg” che lascia vedere invece una seconda targhetta affissa sull’altro fianco dell’impianto con una scritta sbiadita in pennarello che sembra attribuire però la proprietà dell’impianto alla ditta “PUBBLIEMME” con riferimenti alla presumibile pratica del “riordino”.

Nell’elenco delle ditte pubblicitarie censite nella Nuova Banca Dati del Servizio Affissioni (aggiornato alla data dell’8.9.2011) al codice 0070 corrisponde effettivamente come denominazione la ditta“PUBBLIEMME PUBBLICITA SRL”, mentre la ditta “P.E.S. S.R.L. PUBBLICITA' ESTERNA SPECIALE” risulta registrata al codice 0006.

Al riguardo si mette in evidenza che in più di una occasione questa associazione si é trovata a segnalare questa anomalia: a titolo esemplificativo si porta l’impianto di mt. 4 x 3 installato sul confine del Parco di Veio dalla Ditta “PES” con il n. 211 in via Vilfredo Pareto all’altezza dell'incrocio con via Cassia Vecchia, ma anche qui con il codice di numero identificativo 0070/AS161/P assegnato al suddetto impianto (poi rimosso), con codice quindi della “PUBBLIEMME PUBBLICITA’ SRL” che è comunque legata alla “PES”: si chiede pertanto di sapere chi sia la ditta titolare dell’impianto, dal momento che nell’elenco delle ditte pubblicitarie censite nella Nuova Banca Dati risultano registrate come distinte e quindi a sé stanti le due società.

Si chiede comunque di sapere se nella stessa Banca Dati risulti che il progressivo impianto AS 095 identifichi effettivamente – in ottemperanza anche al comma 1 bis dell’art. 12 del Regolamento delle Affissioni, approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 37/2009 – la tipologia e l'ubicazione di questo specifico cartellone e corrisponda al titolo autorizzativo rilasciato per esso,  specificando - in caso affermativo - a che titolo, in che data e nell'ambito di quale procedimento sia stato rilasciato, precisando se si sia trattato di "autodenuncia" o "ricollocazione" o "accorpamento" o “rinnovo” di autorizzazione e soprattutto se ci sia stata una preventiva istruttoria sulla legittimità della posizione dell’impianto in quel luogo.

La segnalazione e le foto allegate evidenziano comunque in modo chiaro che l'impianto risulta collocato sullo spartitraffico laterale di di Via Nomentana.

Il 4° comma dell'art. 5 del vigente Regolamento delle Affissioni consente “di avvalersi, in deroga ...., della facoltà di autorizzare gli impianti pubblicitari sulle pertinenze di esercizio con larghezze superiori a metri 4, comprese fra carreggiate contigue. In tali situazioni, gli impianti andranno collocati in posizione parallela all’asse stradale con distanza dal limite della carreggiata non inferiore a metri 1,80. Nel caso in cui le dimensioni dello spartitraffico lo consentano, l’impianto potrà essere collocato anche perpendicolarmente all’asse stradale, nel rispetto comunque della distanza sopra indicata dal limite della carreggiata”. 

Come lascia chiaramente vedere la foto allegata come “Via Nomentana altezza civico 331_01.jpg” , l'impianto risulta collocato in maniera parallela ad una pertinenza stradale compresa fra carreggiate contigue con larghezza inferiore ai 4 metri, e ad una distanza che sembra essere inferiore a metri 1,80 dal limite di entrambe le carreggiate.

Si chiede pertanto di voler accertare la regolarità del suddetto impianto, provvedendo - in caso di constatata violazione – alla sua immediata rimozione.

Si resta in attesa di un cortese riscontro scritto, che anche se per via telematica si richiede ai sensi degli articoli 2, 3 e 9 della legge n. 241/1990.

Distinti saluti. 

Dott. Arch. Rodolfo Bosi

- Responsabile del Circolo Territoriale di Roma della associazione Verdi Ambiente e Società (VAS) -

1 commento: