mercoledì 4 gennaio 2012

Il trio monnezza


Piazza di Ponte Lungo incrocio via Ivrea.
Foto Livia 

Impianti segnalati con un messaggio di posta elettronica inviato da VAS Roma mercoledì 4 gennaio 2012 a: polmunicipaleseg09@comune.roma.it; polmunicipaleseggssu@comune.roma.it; davide.bordoni@comune.roma.it; assessorato.ambiente@comune.roma.it; info@aequaroma.it; segnalazioniaffissioni@comune.roma.it; picsdecoro@libero.it; direzionecommerciale@rfi.it

6 commenti:

  1. Splendida !
    Propongo una tutela dell'UNESCO, per questi capolavori contemporanei

    Marco1963

    RispondiElimina
  2. Madonna che vomito.

    RispondiElimina
  3. bisogna denunciare alla procure della repubblica
    sto obbrobrio

    RispondiElimina
  4. roba da matti : hanno osato far passare i binari proprio sotto quelle meravigliose "risorse" per la Città, distraendo automobilisti e pedoni dal cruciale messaggio reclamizzato dai tre bordelloni ( è un neologismo, vuol dire i cartelli di bordoni). E' una cosa inusitata, avvertirei subito l'VIII Dip....e che ca**o!

    RispondiElimina
  5. Bordelloni... hahahahahah!
    Sono già sotto tutela archeologica perché esistevano prima che passassero quelli di StreetView.

    RispondiElimina
  6. Da Bastacartelloni.blogspot.com

    mercoledì 4 gennaio 2012W la France!!! Adesso anche in Francia si parla dello scandalo cartelloni di Roma
    Dopo gli inglesi che hanno potuto leggerla sul Guardian, la vergogna cartelloni entra nelle case di tutti i francesi. La tv pubblica France2 ha dedicato 3 minuti del suo telegiornale alla rivolta delle associazioni e dei cittadini di buona volontà contro cartellone selvaggio

    RispondiElimina