lunedì 9 gennaio 2012

Rastrelliere vs Cartelloni

Abusivismo, «Via i cartelloni e spazio alle rastrelliere per le bici»

Il Coordinamento Di Traffico si Muore: «Riutilizzare i pali di sostegno modificati saldando un palo in orizzontale»

Un cartellone in mezzo a una pista ciclabile (Jpeg)Un cartellone in mezzo a una pista ciclabile (Jpeg)
ROMA - Sicurezza, decoro, sostenibilità: il tutto in una sola proposta. Quale? Quella lanciata, qualche giorno fa, dai ciclomobilisti romani congiuntamente ai componenti del Coordinamento Di Traffico si Muore: “Rimuovere i cartelloni abusivi che deturpano Roma – si legge sul blog del Coordinamento e riutilizzare i pali per creare parcheggi destinati alle due ruote ecologiche”. Come dire: via i cartelloni, spazio alle rastrelliere.

RASTRELLIERE VS CARTELLONI – Si tratta di “una proposta operativa da subito, a costo irrisorio – fanno sapere i ciclomobilisti – Nella Capitale sta aumentando notevolmente l’utilizzo della bicicletta, ma sono assenti strutture per il loro parcheggio, i cosiddetti stalli o rastrelliere”. L’idea è rivolta direttamente all’amministrazione comunale “per risolvere in un colpo solo due problemi”. “Si verifica in città – proseguono dal Coordinamento di Traffico si Muore – una moltiplicazione di cartelloni abusivi in tutta la città, con esiti a volte tragici”. Invece di buttare le strutture, i ciclomobilisti propongono il riciclo dei materiali: “L’amministrazione è tenuta a rimuovere i cartelloni abusivi, ma noi abbiamo un’altra idea: rimuovere solo la parte dannosa dei cartelloni, ovvero il supporto per il messaggio pubblicitario”.

Rimozione di un cartellone in via Chiana (Eidon)Rimozione di un cartellone in via Chiana (Eidon)
RICICLO E DECORO – I sostenitori delle due ruote ecologiche hanno una idea precisa anche sulla realizzazione pratica della riconversione cartelloni/rastrelliere: “Riutilizzare i pali di sostegno, opportunamente modificati magari saldando un palo in orizzontale (si spera ricavato dal materiale rimosso, in un’ottica di recupero contrapposta allo spreco) per avere – continuano i ciclomobilisti – in brevissimo tempo, degli stalli utili al parcheggio delle biciclette”. Sul Web, il tam tam è già partito e il Coordinamento invita a votare la proposta “e aumentare con il consenso la sua possibilità di realizzazione”.

Simona De Santis

http://roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/12_gennaio_9/cartelloni-abusivi-1902792466843.shtml

2 commenti:

  1. Quella di riutilizzare i cartelloni per qualsivoglia motivo mi sembr adavvero una minchiata. ROMA LIBERA DAI CATAFALCHI DELLA MAFIA!

    RispondiElimina
  2. TOGLERLI TUTTI, FONDERE IL FERRO E REALIZZARE UNA ENORME SCULTURA ALLA LEGALITA' DA METTERE IN UNA PORTA DI ACCESSO A ROMA, Tipo l'entrata dell'A1 a Fiano Romano.

    Questa sarebbe una bella idea!

    RispondiElimina