martedì 3 gennaio 2012

Vanno giù come birilli ed ogni giorno si sfida la morte

Torniamo a parlare dei cartelloni presenti nello spartitraffico centrale del tratto di via Cristoforo Colombo compreso tra viale dell'Oceano Atlantico e viale dell'Umanesimo dopo lo spaventoso incidente di ieri.
Impianti che ricordiamo sono di proprietà di una società dichiarata annullata con determinazione dirigenziale num.1999 del 12/07/2011 e che non rispettano il Codice della Strada che vieta la presenza di impianti su spartitraffico di misura inferiore a 4 metri.
Su questo tratto di strada praticamente un giorno si e l'altro pure qualcuno si schianta su questi maledetti impianti.
Ennesima prova sono le foto sottostanti.
25 novembre 2011

2 gennaio 2012
Notate qualche differenza? Il primo cartellone da sinistra a novembre aveva pubblicità, cornice, cimasa e targhetta identificativa mentre ieri appariva un tantino diverso: senza pubblicità, senza cornice, senza cimasa e senza targhetta identificativa.
Forse perchè qualcuno ci si è schiantato contro tra il 26 novembre 2011 ed il 1 gennaio 2012?
A giudicare da queste altre foto pare proprio di si. Terra fresca smossa di recente, pezzi di impianto per terra, segni di pneumatici...

 

8 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Fra un po' il sindaco oltre alla celtica al collo dovrà tenere le piastrine con i nomi dei morti a causa dei cartelloni abusivi

    RispondiElimina
  3. Una vergogna, dopo il sangue di ieri già l'hanno rimesso a posto
    Neppure il sangue ferma questa "gente" (evito aggettivi ma tanto avete capito)
    Marco1963

    RispondiElimina
  4. Comunque a ricordare bene, credo che siano i cartelloni spartitraffico più antichi di Roma, c'erano già negli anni 70.

    RispondiElimina
  5. @Marco1963:
    Già hanno riposizionato quello dell'incidente di ieri?

    RispondiElimina
  6. SBEMMMMM!!!! UN ALTRO POVERO CRISTO HA INFROCIATO SUL CARTELLONE. BUON NATALE DA ALEMANNO & BORDONI

    RispondiElimina
  7. Evviva, quanto sono contento di vivere nella capitale d'Italia cor sindachetto e bordoni. Due brave personcine....

    RispondiElimina
  8. Criminali dela peggior razza: pur di far guadagnare la cricca mafiosa che sta dietro ai cartelloni, mettono a repentaglio la vita dei loro cittadini. E la Magistratura che fa?

    RispondiElimina