sabato 24 marzo 2012

Siamo su scherzi a parte

Leggete questo articolo apparso sulla cronaca di Roma dell'edizione odierna de "Il Messaggero".
Leggete e inorridite.

Ci sarebbe da accamparsi tutti in mezzo ai mille cartelloni mafiosi di Piazzale Clodio finché il porto delle nebbie non si decida a far giustizia.

Non a caso l'unico magistrato che tentò di mettere mani a questa micidiale camorra da un miliardo di euro di "fatturato" annuo venne immediatamente "promosso" e spedito in Liguria.

VIA DA ROMA LA MAFIA DEI CARTELLONI. SONO SETTIMANE CHE LA STAMPA SI STA OCCUPANDO DELLO SCHIFO IN CUI È RIDOTTA QUESTA CITTÀ E TUTTI, DALLA REPUBBLICA AL CORRIERE PASSANDO DALL'ESPRESSO ACCENNANO A OGNI AMBITO CASUALMENTE SALTANDO IL PEGGIORE, QUELLO DEI CARTELLONI. VIA QUESTA INAUDITA 'NDRANGHETA DA ROMA, VIA I POLITICI CHE LE TENGONO... BORDONE, VIA I MAGISTRATI CHE NON LA PERSEGUONO, VIA I CORROTTI CHE LA FACILITANO, VIA GLI ANIMALI CHE ANCORA UTILIZZANO QUESTI MEZZI PER PIANIFICARE.

9 commenti:

  1. Infatti far pesare la rimozione sui cittadini è un'emerita stronzata. Chi li ha messi li deve togliere!

    RispondiElimina
  2. Deve pagare il soggetto che abusivamente l'ha installato. Sempre se vogliamo cercare di diventare un paese civile.

    RispondiElimina
  3. certe volte fa più paura la magistratura della camorra

    RispondiElimina
  4. E meno male che il sindaco della capitale d'Italia è più di un anno che parla di mafia.
    Sarà scemo pure lui.

    RispondiElimina
  5. Questa città sta diventando una giungla. Con la scusa che mancano i soldi i ostri amministratori ci porteranno a scannarci per sopravvivere!! Siamo alla guerra dei poveri dichiarata ufficialmente e ,"per mancanza di fondi", possiamo pure morire contro un cartellone, vivere tra rifiuti e monnezza, essere investiti dalle macchine. siamo veramente al capolinea!!

    RispondiElimina
  6. i soldi per le rimozioni sono pochi perchè si mangiano pure quelli !!! Chi mette i cartelli e deturpa Roma li deve togliere a sue spese pena la chiusura immediata di ogni attività e contestuale denuncia alla magistratura.

    RispondiElimina
  7. lunedi pare approdi in Aula la delibera sui cartelloni...Sarà l'ennesima buffonata del Bordoni per prendere tempo e regalare altri spazi ai cartellonari??? Sono tre anni che promette il riordino...Nel frattempo gli impianti brutti abusivi pericolosi coprisemafori ed incroci, sono quadruplicati... VERGOGNA, deve intervenire duramente la Magistratura.

    RispondiElimina
  8. E' tutto a posto, non vi incazzate !

    RispondiElimina
  9. Chi spiega al Magistrato che non ha capito un cazzo ?!

    RispondiElimina