venerdì 11 maggio 2012

Athos De Luca denuncia all'Europarlamento lo scandalo Cartellopoli

Roma, 11 mag. - (Adnkronos) - "In base all'art. 227 del trattato sul funzionamento dell'Unione Europea, il Consigliere Athos De Luca, Vicepresidente della Commissione Ambiente di Roma Capitale, ha chiamato in causa, con una denuncia per la tutela di un diritto di interesse pubblico, il Parlamento Europeo, perche' intervenga sullo scempio dei cartelloni nella capitale". Lo rende noto il Pd con un comunicato.

"De Luca - continua la nota - basa la sua denuncia su due motivi fondamentali: uno in relazione alla sicurezza sul mancato rispetto del codice della strada, dovuto alla installazione degli impianti pubblicitari da parte di Roma Capitale, che continua a prevedere decine di deroghe al codice, per salvare gli impianti gia' installati abusivamente, che hanno provocato incidenti gravi, anche mortali. L'altro punto, riguarda lo scempio ambientale e culturale, in violazione dei vincoli paesaggistici e architettonici esistenti nella citta' di Roma, dichiarata patrimonio dell'umanita' dall'Unesco".

"Secondo la procedura europea - dice De Luca - la denuncia e' stata inviata ad una apposita commissione del Parlamento Europeo, che puo' avviare una indagine conoscitiva, inoltrare la denuncia alle commissioni competenti, predisporre una relazione da sottoporre al voto del Parlamento Europeo, convocare le parti, effettuare una ispezione sul posto, per verificare la situazione denunciata e quindi attivare tutti gli interventi opportuni, presso lo Stato Italiano e/o gli enti locali interessati, per far valere i diritti lesi".

"De Luca - aggiunge il comunicato - e' sicuro che per un fenomeno cosi' grave, che riguarda la sicurezza dei cittadini e il rispetto dei beni ambientali e culturali di una capitale europea, posta anche sotto la tutela dell'Unesco, vi sara' un intervento del Parlamento europeo, di fronte al quale, speriamo, che il Sindaco Alemanno, voglia una volta per tutte affrontare con serieta' e tempestivita', l'insopportabile fenomeno dell'abusivismo dei cartelloni pubblicitari, che ha mobilitato tanti cittadini romani, i quali non sopportano piu' di vedere violata la loro citta' e messa in discussione la stessa loro sicurezza, da questo inarrestabile degrado urbano".

"Continuiamo a non capire - conclude De Luca - come il Sindaco possa farsi paladino del decoro urbano e poi consentire il prolificare di forme cosi' gravi per il decoro, come i cartelloni pubblicitari, i camion bar, le bancarelle e i bus turistici, parcheggiati di fronte a San Pietro".

***************************************************

Rassegna stampa online

liberoquotidiano.it - Roma: De Luca (Pd), denuncia al Europarlamento per cartelloni selvaggi

liberoquotidiano.it - Roma: De Luca (Pd), denuncia al Europarlamento per cartelloni selvaggi (2)

romatoday.it - Cartelloni selvaggi, De Luca: "Denuncia in Europarlamento"

affaritaliani.libero.it - Cartelloni selvaggi, la denuncia arriva al Parlamento europeo

1 commento:

  1. Il fetido e fatiscente castello d'Alebor cadrà sotto la scure delle centinaia di denunce dei cittadini.
    CARTELLONARI, BATTETE IN RITIRATA FINCHE' VI E' POSSIBILE: I VOSTRI REFERENTI POLITICI STANNO PER SCOMPARIRE

    RispondiElimina