venerdì 4 maggio 2012

Caro Federico Rocca, la lite temeraria è un reato. E pure l'intimidazione

E di questi reati, purtroppo, pare che Federico Rocca, consigliere comunale di Roma ed esponente della nazionale dei politici zozzoni stilata da Noiroma.it, si sia ampliamente macchiato. Lite temeraria e intimidazione perché richiedendo 15mila euro di danni ad un sito, Noiroma.it appunto, che gli ha semplicemente imputato la verità, ovvero che egli insiste nell'imbrattare la città con volgari, ignobili, scandalose e luride affissioni abusive, ha intimidito e ha intentato una lite temeraria.

Questi sono gli elementi che la redazione di Noiroma.it, con la quale tante battaglie abbiamo fatto e faremo insieme, ha in mano non solo per rispondere con una pernacchia alla richiesta di denaro, ma per intentare una causa -questa volta seria e non ridicola, patetica e prepotente- a sua volta.

Viceversa si creerebbe un precedente. Si creerebbe il precedente di un politico che non solo si arroga il diritto raccapricciante e schifoso di imbrattare abusivamente, illecitamente, violentemente la città che invece è chiamato ad amministrare; ma che inoltre quando viene civilmente (e, tra l'altro, scherzosamente) redarguito, risponde con querele, squallidissime lettere d'avvocato (pagati magari coi soldi nostri, quelli dei gettoni delle partecipazioni al Consiglio Comunale) e richieste di danni mirabolanti. Perché se Michele Ruschioni, pubblicando delle semplici foto in cui si testimoniava l'insulto che Rocca fa ai muri della città, ha provocato 15 mila euro di danni, allora quanti danni fa Rocca affiggendo abusivamente? Li vogliamo quantificare?

Questo post, che in queste ore va in onda a blog unificati su tutto il web civile della città, resterà online da solo per tutta la giornata di domani, sabato, senza che Cartellopoli pubblichi altri aggiornamenti. Per dare a questo episodio increscioso la massima visibilità e per far si che tutti i media nazionali e romani -che così avidamente ci seguono ogni giorno- possano riportarlo e raccontarlo. Cosicché gli elettori di Federico Rocca (un politico che come molti altri politici romani ha sul suo sito, www.federicorocca.it, la sezione "manifesti", ora voi trovateci un politico tedesco, francese, spagnolo o inglese con una webpage con caratteristiche simili) possano farsi una chiara idea in vista delle elezioni del 2013.

Qui l'articolo incriminato; qui invece la risposta su Noiroma.it

2 commenti:

  1. Indegno ! Via subito, a lavorare

    RispondiElimina
  2. da BASTACARTELLONI di oggi SEGNALAZIONE NUOVO MOSTRO PROPRIO AD IMPALLARE NUOVA ARCHITETTURA GARAGE-RISTORANTE:
    una delle innumerevoli dimostrazioni di come questi cartellonari senza scrupoli continuano a installare i loro catafalchi. Qui siamo all'incrocio fra via degli Stradivari con Lungotevere Portuense, su un marciapiede risistemato da poco e subito assalito. E' venerdì 4 Maggio 2012 ed è da notare la posizione del cartellone: in completa violazione delle norme del codice della strada e come costoro, senza alcun casco protettivo e con il camion in totale divieto di sosta e in posizione pericolosa per la circolazione stradale. mettono in piedi uno dei centomila altri cartelloni sparsi per la città.

    SU BASTACARTELLONI ANCHE LE FOTO.
    CARTELLONARI MALEDETTI LADRI FIGLIDIPUTTANAMORAMMAZZATITUTTI!

    RispondiElimina