giovedì 10 maggio 2012

Ce ne fossero di Paolo

 
Segnalazione inviata il 9 maggio 2012 a: seg1.polizialocale@comune.roma.it segnalazioniaffissioni@comune.roma.it, claudio.saccotelli@comune.roma.it, davide.bordoni@comune.roma.it, polizialocale@comune.roma.it

 Si segnalano come presunti abusivi/irregolari per le ragioni indicate, i seguenti impianti pubblicitari (tutte le foto citate - ma non allegate per motivi di dimensioni - sono scaricabili da qui: http://www.mediafire.com/?4940nfk24tc75mt):

1. cartellone bifacciale 1x1 della Moretti Pubblicità (circomax-moretti.jpg) in via del Circo Massimo alt. ingresso Metro identificato con codice NBD 0023/AD042/P (circomax-moretti-tag.jpg) a distanza ravvicinata dal ciglio stradale ed in area probabilmente vincolata;

2. cartellone bifacciale 1x1 della Italmedia (aventino-italmedia-CM.jpg e aventino-italmedia3-tag2.jpg) in Viale Aventino fronte Circo Massimo, identificato con codice NBD 0061/BR977/P, installato su spartitraffico di dimensioni inferiori ai 4 m installato su marciapiede trasversalmente al senso di marcia ed in area probabilmente vincolata;

3. cartellone bifacciale 3x2 della Italmedia (DSC01783.jpg) in Viale Aventino fronte Circo Massimo, identificato con codice NBD 0061/BR975/P (aventino-italmedia-tag.jpg), installato su marciapiede a distanza ravvicinata dal ciglio stradale ed in area probabilmente vincolata;

4. cartellone bifacciale 1x1,5 della Moretti Pubblicità (DSC01782.JPG e aventino-italmedia-pan.jpg e aventino-moretti-pan.jpg) identificato con codice NBD 0023/AC727/P (DSC01782.JPG) in Viale Aventino fronte FAO e Circo Massimo, installato su marciapiede trasversalemente al senso di marcia, a distanza ravvicinata dal ciglio stradale ed in zona probabilmente vincolata;

5. cartellone bifacciale 1x1 della Italmedia (aventino-italmedia-pan.jpg e aventino-italmedia2-pan.jpg) in Viale Aventino fronte FAO, identificato con codice NBD 0061/BR976/P (aventino-italmedia2.jpg), installato su marciapiede trasversalmente al senso di marcia, a distanza ravvicinata dal ciglio stradale ed in area probabilmente vincolata;

6. cartellone bifacciale 1,5x2 della Italmedia (aventino-italmedia1.jpg) in Viale Aventino alt. civ.24 identificato con codice NBD 0061/BR979/P, installato su spartitraffico di dimensioni inferiori ai 4 m;

7. cartellone bifacciale 1x1 privo di cimasa ma apparentemente della GIP - Società Annullata con Det. Dir. n.2000/2011 (DSC01781.jpg) in Viale Aventino alt. civ.72 identificato con codice NBD 107/BP528/P, installato su marciapiede trasversalmente al senso di marcia, a distanza ravvicinata dal ciglio stradale ed in area probabilmente vincolata;

8. cartellone bifacciale 1x1,5 della Moretti (DSC01785.jpg) in Viale Aventino alt. civ.32A identificato con codice NBD 0023/AC557/P (DSC01787.jpg), installato su marciapiede trasversalmente al senso di marcia, a distanza ravvicinata dal ciglio stradale ed in area probabilmente vincolata;

9. cartellone bifacciale 1x1 della Urbe (DSC01789.jpg) in Viale Aventino alt. civ.40 identificato con codice NBD 0082/AZ858/P (DSC01790.jpg), installato su marciapiede trasversalmente al senso di marcia, a distanza ravvicinata dal ciglio stradale ed in area probabilmente vincolata;

10. cartellone bifacciale 1,5x2 della PubbliRoma (DSC01791.jpg) in Viale Aventino alt. civ.29 identificato con codice NBD 0049/AK251/P (DSC01792.jpg), installato su marciapiede trasversalmente al senso di marcia, a distanza ravvicinata dal ciglio stradale e di un attraversamento pedonale ed in area probabilmente vincolata;

11. cartellone bifacciale 1,5x2 della Moretti (DSC01793.jpg) in Viale Aventino alt. civ.65 identificato con codice NBD 0023/AC554/P (DSC01794.jpg), installato su marciapiede trasversalmente al senso di marcia, a distanza ravvicinata dal ciglio stradale e di un attraversamento pedonale ed in area probabilmente vincolata;

12. cartellone bifacciale 3x2 della Italmedia (DSC01798.jpg) in Viale Aventino alt. Via S. Prisca, identificato con codice NBD 0061/BR978/P, installato su spartitraffico di dimensioni inferiori ai 4 m ed in area probabilmente vincolata;

13. cartellone bifacciale 3x2 della Clear Channel (DSC01800.jpg) in Piazza Albania ang. Via S. Prisca, identificato con codice NBD 0025/AD176/P (DSC01805.jpg), installato su spartitraffico di dimensioni inferiori ai 4 m, a distanza ravvicinata da impianto semaforico ed attraversamento pedonale ed in area probabilmente vincolata;

14. cartellone bifacciale 2x2 privo di cimasa ma probabilemente della ODP (DSC01802.jpg) in Piazza Albania alt. civ.6, identificato con codice NBD 0079/AP890/P (DSC01803.jpg) ma con targhetta incompleta e priva di indirizzo, installato su spartitraffico di dimensioni inferiori ai 4 m ed in area probabilmente vincolata;

15. cartellone bifacciale 1,5x2 della Italmedia (DSC01802.jpg) in Piazza Albania alt. civ.6, identificato con codice NBD 0061/AV486/P (DSC01808.jpg), installato su spartitraffico di dimensioni inferiori ai 4 m ed in area probabilmente vincolata;

16. cartellone bifacciale 1x1 della Italmedia (DSC01809.jpg) in Piazza Albania alt. civ.6, identificato con codice NBD 0061/BR973/P (DSC01804.jpg), installato su spartitraffico di dimensioni inferiori ai 4 m ed in area probabilmente vincolata;

17. cartellone bifacciale 2x2 della PES (DSC01806.jpg) in Piazza Albania alt. Via S. Alselmo, privo di codice NBD, installato su spartitraffico di dimensioni inferiori ai 4 m ed in area probabilmente vincolata;

18. cartellone bifacciale 1,5x2 della Moretti (DSC01810.jpg) in Viale della Piramide Cestia alt. civ.69 identificato con codice NBD 0023/AC718/P (DSC01811.jpg), installato su su spartitraffico di dimensioni inferiori ai 4 m trasversalmente al senso di marcia, a distanza ravvicinata dal ciglio stradale ed in area probabilmente vincolata;

19. cartellone bifacciale della Cosmo Pubblicità (ostiense-cosmo.jpg) identificato con codice NBD 0004/AA641/P in Piazzale Ostiense angolo Viale Giotto, a distanza ravvicinata dal ciglio stradale, adiacente ad un attraversamento pedonale e probabilmente in area vincolata.

Si presume la natura irregolare e/o abusiva dei suddetti cartelloni poichè apparentemente contrari alle disposizioni stabilite dal vigente Regolamento delle Affissioni (delibera C.C. 37/2009) e/o dal Regolamento di Attuazione del Codice della Strada (D.P.R. 495/1992).

Si chiede pertanto la più sollecita rimozione dei suddetti impianti qualora ne venga accertata la natura abusiva e/o irregolare: in tal caso si chiede la rimozione espressamente ai sensi dei commi 13-bis e 13-ter dell'art. 23 del Codice della Strada (D.Lgs. n. 285/1992), così come prescrive anche il 5° comma dell'art. 31 del nuovo Regolamento approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 37/2009.

Nelle more della materiale rimozione dei suddetti impianti, l'amministrazione comunale può e deve provvedere anche e soprattutto "alla copertura immediata della pubblicità irregolare" ed al "sequestro cautelare" di tutti gli impianti abusivamente utilizzati, così come prescrive il 6° comma dell'art. 31 del nuovo Regolamento approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 37/2009.

Sembra inoltre sussitere la violazione dell’ultimo periodo del 1° comma dell’art. 34 del vigente Regolamento ai sensi del quale “Fino all’entrata in vigore dei Piani di cui all’art. 19 [cioè del Piano Regolatore degli Impianti Pubblicitari e dei Piani di Localizzazione] sono confermate tutte le limitazioni disposte dalla deliberazione del Consiglio Comunale n. 609 del 3 aprile 1981”.
Con deliberazione n. 609 del 3 aprile 1981 il Consiglio Comunale ha infatti individuato a scopo di salvaguardia un’area urbana perimetrata, elencando la serie delle strade che ne delimitano i confini ed ha disposto che “le strade all’interno del perimetro sono incluse nel vincolo per l’intera superficie e quelle di confluenza per un tratto di almeno trenta metri dal punto di innesto dell’incrocio”: all’interno di tale confine ricade l’intero territorio del Municipio di Roma I.
La perimetrazione della zona urbana del territorio comunale é stata fatta “ai fini dello studio e per la redazione dei piani particolareggiati inerenti la collocazione di impianti pubblicitari su aree pubbliche e private”.
La deliberazione dispone che “a scopo di salvaguardia dell’area perimetrata, onde consentire un razionale studio per una precisa ridefinizione degli impianti pubblicitari in atto installati, per quanto riguarda gli spazi ed aree pubbliche non si procederà ad ulteriori concessioni-autorizzazioni per l’installazione di cartelli pittorici o per affissione di manifesti superiori a mq. 6, riservando gli spazi eventualmente disponibili a manufatti comunali per affissione manifesti”.

Si resta in attesa di un cortese riscontro scritto.

Distinti saluti.
Paolo P.

4 commenti:

  1. STANDING OVATION PER PAOLO!!

    Mc Daemon

    RispondiElimina
  2. Almeno i ciclisti hanno le rastrelliere...

    RispondiElimina
  3. Grande Paolo!
    Un solo appunto:
    "Si resta in attesa di un dovuto riscontro scritto." non di un "cortese"!
    Lo Stato deve rispondere, deve fare il suo dovere se chiamato in causa, non deve essere cortese e ricordarsi di rispondere ad un onesto cittadino come te.

    RispondiElimina