lunedì 25 giugno 2012

Almeno chi non paga mazzette lo sequestrano. Il problema è che tutti gli altri le pagano...

Si era spostato sul lato opposto ma da questo articolo di Repubblica apprendiamo che fortunatamente è durato poco.
Dove finirà ora? Dopo destra e sinistra finirà al centro della carreggiata?
In fondo messo perpendicolarmente forse ci entra nello spartitraffico...
Infine una piccola riflessione: benissimo la rimozione ma perché tutti quei cartelloni intorno, più abusivi che mai, non vengono interessati da alcun provvedimento? Si sequestra solo chi non paga mazzette?

Aggiornamento - Leggete cosa dice il comandante del XII gruppo dei vigili urbani, Mario De Sclavis: «Il telone era stato messo lì da una società di Lugano che siamo finalmente riusciti a rintracciare».
Ma noi ci siamo andati a parlare con tutta tranquillità. Che significa che abbiamo più capacità di indagine noi degli inquirenti!?

Rassegna stampa online:
roma.repubblica.it - Sequestrato un maxi-cartellone abusivo Il blitz dei vigili sulla Cristoforo Colombo
roma.corriere.it - Foto del giorno 25 giugno 2012
eur.romatoday.it - Via Cristoforo Colombo: sequestrato maxi cartellone abusivo
affaritaliani.libero.it - Affissioni, giù la madre di tutti gli abusi: sequestrato il magico mostro dell'Eur
ansa.it - Abusivismo:rimosso megacartello da 200 mq in via C.Colombo
romacapitalenews.com - Eur, rimosso mega cartellone abusivo su via Cristoforo Colombo
adnkronos.com - Roma, sequestrato maxi cartellone abusivo in via Cristoforo Colombo
romanotizie.it - Sequestrato gigantesco cartellone pubblicitario in via Cristoforo Colombo 
roma.repubblica.it - Legambiente, cartellone sequestrato"Nuova vittoria del decoro urbano"

19 commenti:

  1. A Roma possiamo vantare il cartellone che si vede dallo spazio - altro che Muraglia cinese!

    RispondiElimina
  2. Ne basterebbero pochi e no tutta quella monnezza che, non se vedrà dallo spazio, ma che se vedeno in ogni angolo, su ogni marciapiede, ogni spartitraffico,ogni via,viuzza e che il Comandante dei vigili lascia là impuniti.Bravo il Comandante.

    RispondiElimina
  3. Ma che fine hanno fatto le sanzioni applicate ai fruitori di questi impianti? Se chi utilizza questi mostri abusivi ricevesse sanzioni pesanti forse i superabusivisti avrebbero meno successo.
    Infatti, come potete verificare gli inserzionisti sono tutti di livello nazionale e perfino istituzionale.
    Pinuts

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Pinuts,

      ti chiedo la Campagna Italo, che è stata presente su oltre 5000 manifesti in città, invadendo ogni angolo visuale, usando oltre il 30/40% di impianti abusivi è stato sanzionato?
      Degli altri clienti istituzionali e nazionali che alimentano tale abusivismo 12 mesi l'anno,più capillare,ivasivo de sto unico mostro che pensi ne dobbiamo fare.Sanzionare! Bravo peanuts bastona, punisci, paga sceriffi per controllare.E'quello che fecero negli anni trenta per gli alcoolici durante il proibizionismo.Non mi pare che si ebbero grandi risultati

      Elimina
  4. Non è stato fatto un buco in terra. Lo si può spostare in meno di 40 minuti.E' visibile,grazie alle dimensioni che non sono,per forza da considerare un minus così mostruoso , oltre i limiti di sicurezza previsti dal codice della strada,senza mettere pali, deturpando marciapiedi, o altri sostegni metallici, pertanto senza creare pericoli a passanti o veicoli circolanti (Qualcuno in passato su gli impianti 4x3 2x2 1x1,3x3,3x2,etc etc ci ha lasciato le penne).Finita la campagna sloggiano senza lasciare la benchè minima traccia di:colle,carte, altri residui.La visibilità che garantisce all'utente è tale da non stampare numeri elevati di 4x3 cartacei dando una mano al risparmio energetico e salvaguardando gli alberi del pianeta.Non abboccate alle stolte e interessate chiacchiere dei giornalisti in malafede.

    RispondiElimina
  5. Molto più dannose le migliaia di cartelloni piantumati nell'asfalto che hanno deturpato- IN MANIERA STABILE- prospettive, luoghi pubblici e vie di transito rendendo Roma IRRICONOSCIBILE.

    Le ISTITUZIONI SI SVEGLIASSERO ANDANDO IN QUESTA DIREZIONE, BEN PIU' COMPLESSA E CON COPERTURE BEN PIU' GRAVI!

    Mc Daemon

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mac Daemon,proprio questa è la strada.I poteri forti che gestiscono le Affissioni a Roma indirizzano e orchestrano la Campagna stampa contro sto presunto Mostro.Pinuts parla di sanzioni.Io parlerei di soldi da dare ai comuni ,tasse chiare e semplici.

      Elimina
  6. Secondo me è stata una grande azione di propaganda e diversiva per dimostrare che si sta facendo sul serio.In realtà hanno colpito il pesce piccolo (non fatevi infinocchiare dalle misure) lasciando quasi invariate le quantità degli impianti presenti sul territorio.
    Il comandante dei Vigili fa una bella figura, sparando sull'unico impianto che non si può nascondere.Il Comandante ha addirittura chiamato la stampa pe sta limitatissima Azione che non intacca nessuno dei veri poteri occulti dell'abusivismo romano.Grande ufficio stampa.

    RispondiElimina
  7. Ma il giro di evasione fiscale delle ditte ? Per 100 E di pubblicità, fanno fatture 10/20 volte tanto. Ma le migliaia di impianti senza titolo autorizzativo ? Quanti dei 200 mln di Euro vengono canalizzati sui singoli esponenti politici che ci mnagiano sulla distruzione della città ? Il fallimento della gestione della pubblicità a Roma, e le continue contestazioni all'Assessore Bordoni, non sono sufficienti al mini Sindaco Alemano a rimuoverlo ? Perchè Alemanno è nelle mani di Bordoni ' Perchè ne ha paura ? Eppure è lui il sindaco, anzi dovrebbe esserlo. Perchè Bordoni crea alleanze con una certa parte di imprenditori di dubbio stampo di Roma, ed è lasciato fare ? Probabilmente è coperto da persone che sono sopra di lui, che fanno lo stesso, a livello nazionale. Da qui si capiscono gli scandali per gli appalti, lo spreco di denaro pubblico, una politica che ha creato 2.000 miliardi di debito pubblico, tanto alla fine...STI CAZZI !!!

    RispondiElimina
  8. Terrore Giacobino25 giugno 2012 18:33

    e questo è niente...pregate i vostri santi che il prossimo vertice europeo riesca a tamponare la catastrofe finanziaria perfetta ormai all'orizzonte.
    Oggi la Borsa di Milano ha perso il 4% e mancano ancora 5 giorni alla fine del vertice.
    Se non riusciranno sarà la fine dell'Euro e i vostri risparmi verranno letteralmente inceneriti in poco tempo.
    La Grecia salterà subito, poi toccherà a Spagna, Italia e Portogallo...magari dopo la finale degli europei di calcio.Sai com'è..
    panem et circenses per abbrutire gli schiavi..e i porci criminali che avranno provocato la "tempesta finanziaria perfetta" scapperanno col malloppo in qualche paradiso fiscale ridendo come la notte del terremoto dell'Aquila.
    Ci vorrebbe un nuovo tribunale di Norimberga per questi assassini, a cominciare dalle agenzie di rating i cui maggiori azionisti sono pescecani miliardari statunitensi, che lucidamente progettano la distruzione del mercato del lavoro, dei mercati finanziari e della moneta unica europea.
    Corrotti, marci fino al midollo, al loro confronto i serial killer sono dei dilettanti.

    RispondiElimina
  9. Abbiamo trovato un "GRANDE" (LETTERALE) CAPRO ESPIATORIO:SBATTI IL MOSTRO IN PRIMA PAGINA.IN ITALIA NON IMPARIAMO MAI.EVVIVA IL CAPO DEI VIGILI CHE SGOMINA STA GRANDE BANDA DE DELINQUENTI PROVENIENTI DALLA EQUIVOCA SVIZZERA.MANCA SOLO L'ESERCITO E LA PROTEZIONE CIVILE.i 50.000 IMPIANTI ABUSIVI LA' RIMANGONO.STANOTTE,SOTTO L'OCCHIO ADDORMENTATO DELLE PATTUGLIE NE VERRANO MONTATI ALTRI 1000.VAI.LA GRANDE MADRE DI TUTTI GLI ABUSI (????) E' ABBATTUTA.CHE POLIZIA MUNICIPALE EFFICENTE CHE C'ABBIAMO.

    RispondiElimina
  10. Non ci commuoviamo per la rimozione di un impianto che violava o aggirava le regole delle affissioni a Roma.

    Semmai, c'indigniamo che una delle zone più devastate dai cartelloni illegali - Viale Oceano Pacifico e tratto iniziale della Pontina - è rimasta tale, solo un impianto (quello mobile) è stato rimosso, le altre centinaia presenti in quel punto, non vengono toccati.

    Cosa dice il com. De Sclavis?

    Li hanno verbalizzati e mandata segnalazione al Dipartimento Affissioni, VERO?

    RispondiElimina
  11. E' TUTTO UN MAGNA MAGNA E SEMO TUTTI FROCIONI! GRAZIE ALEMANNO

    RispondiElimina
  12. Caro Les, non commuoverti e non farti aggirare tu da chi da sempre invece sfrutta la tua onestà intellettuale. Così sembra ma la verità è totalmente diversa. Tutto procede come previsto in base alla strategia adottata per arrivare a ciò per cui lavoriamo da sempre, che poi non è altro che un diritto negato da troppo tempo ormai e non possiamo più ad aspettare: il naturale riconoscimento del media dopo ben 5 anni di attività a Roma, il suo inserimento nel nuovo piano regolatore della pubblicità col suo nome proprio "skyboard" ed il pieno diritto alla sua regolamentazione. Invece ci dicano i soliti noti perché non dichiarano pubblicamente e trasparentemente perché ci viene negato ancora tutto questo e quali interessi al contrario vengono "tutelati" inconsapevolmente (?) dai locali tutori della legge.

    RispondiElimina
  13. "Pesce piccolo".... con base a Lugano? E hanno pure la faccia di tolla di ammettere che da cinque anni fanno pubblicità illegale. Ma quale regolarizzazione: dovete sparire dalla faccia della terra con quello schifo gigantesco... e meno male che quelli di Cartellopoli (loro si raggirati) erano anche venuti a trattare con voi. Fate schifo voi e tutti gli altri cartellonari che cacceremo a calci dalla nostra bellissima città. Lugano addio cantava....

    RispondiElimina
  14. Terrore Giacobino26 giugno 2012 13:28

    Voi non potete venire qui a incantare la gente.
    Sono 3 anni (e per qualcuno molti di più) che lottiamo strenuamente contro l'Economia del Degrado.
    Vi siete comportati come gli altri banditi cartellonari che approfittando delle norme create APPOSITAMENTE per loro da un lurido comitato d'affari che prese il potere nel lontanissimo 2008 hanno saccheggiato ferocemnte il paesaggio e la storia millenaria della città. Vi arrogate il diritto di montare un mega-impianto in assenza di norme che li regolano?
    Ma vi rendete conto?? Eh?? VI RENDETE CONTO?
    In campana perchè siamo in tanti ormai,IN TANTI, ad esserci veramente rotti il cazzo della prepotenza e arroganza delle lobby camorristiche e degli inutili appelli alle "istituzioni" e siamo pronti a difendere la città con ogni mezzo.
    LA PENTOLA STA PER SCOPPIARE.

    RispondiElimina
  15. Dovete sparire tutti, così come sono osceni i manifesti sui muri, lo sono anche i cartelloni. Non devono venire regolarizzati, devono sparire dalla faccia della terra. Punto

    RispondiElimina
  16. A Caterpillar sei proprio il grande inquisitore.Il Lojola der Manifesto.faccio domanda:se cè una domanda di cartelloni così alta da parte del mercato nun è perchè funzionano e fanno muovere un po di soldi all'interno del mercato di chi li usa.

    PS:I cartelli sono sempre esistiti.A Pompei si sciveva sui muri per segnalare un attivita,un ristorante,un lupanare.Addirittura farli spatire dalla faccia della terra.Cominciamo da New York Verifica cliccando sul linkp://van1panel.vacanzegiovanistatiuniti.it/admin/uploads/prodotti/newyorkcabs_113541.jpg

    RispondiElimina
  17. Possibile che nessuno ha capito la provocazione? Ma se comparisse, in tour in più piazze della città, un enorme telo stampato a lettere cubitali con la frase: BASTA CARTELLONI A CARTELLOPOLI invece di dover subire ancora propaganda gratuita come si sono rifatti anche questa volta i soliti burocrati che hanno tentato nuovamente di prendere tutti per i fondelli sui quotidiani? Sveglia ragazzi! Combattiamoli con le stesse armi!!! Diamo sfogo alla nostra creatività e magari la skyboard ci porta temporaneamente, giusto il tempo necessario, un telo enorme da portare sotto casa di chi ci piglia per il culo!

    RispondiElimina