venerdì 13 luglio 2012

Gli alberi abbattuti dalla mafia cartellonara. Ecco il grande reportage

In un primo momento sembrava si fosse riuscito a prendere il numero di targa del furgone che ha tagliato gli alberi in viale Titina de Filippo ma così purtroppo non è stato.
Allora siamo andati sul luogo ed innanzitutto abbiamo scoperto che gli alberi tagliato sono otto (8) e non sei come si è detto in un primo momento.
Analizzate le foto e vedete voi quanto è difficile capire il responsabile.
ALBERI 01 E 02 
Gli alberi 01 e 02 (numerati così nella foto aerea) sono davanti alle facciate di un 4x3 bifacciale della ditta MG (0446 MEDIA GROUP S.R.L. UNIPERSONALE) che tra l'altro riporta un messaggio pubblicitario con il logo di Roma Capitale.
ALBERO 03
L'albero 03 sulla foto è (era) di fianco ad un 4x3 monofacciale della ditta MG (0446 MEDIA GROUP S.R.L. UNIPERSONALE).
ALBERO 04
L'albero 04 era davanti ad un 4x3 bifacciale della ditta MG (0446 MEDIA GROUP S.R.L. UNIPERSONALE). Pur essendo bifacciale è utilizzata solo una facciata, quella ostruita dall'albero tagliato.


 


ALBERI 05, 06 E 07
Come si può vedere dalla foto aerea si trovano sul marciapiede a cavallo di due impianti bifacciali della ditta MG  (0446 MEDIA GROUP S.R.L. UNIPERSONALE) uno di questi riporta un messaggio pubblicitario con il logo di Roma Capitale. Gli alberi 06 e 07 sono tagliati di netto alle base (un lavoretto di fino) rispetto a tutti gli altri. Le carcasse di questi due alberi sono state buttate nelle fratte circostanti. Anche l'albero 05 hanno provato a tagliarlo alla base (da foto) ma probabilmente ci voleva troppo tempo.
05

 
06
07

ALBERO 08
Si trovava di fianco ad un impianto 4x3 bifacciale della ditta SCI (0040 S.C.I. S.R.L. soc.concessioni internazionali).
Insomma chi sarà mai stato ad abbattere questi alberi???

17 commenti:

  1. http://bit.ly/LOtwoR
    http://bit.ly/NSMs1M
    http://bit.ly/NmkQkY

    Olio di gomito, tanta attenzione, e si ricambia il favore.

    RispondiElimina
  2. ma se questi non si chiamano metodi mafiosi, come altro si possono chiamare? Perché il sindaco (sindaco??) che si é tanto dispiaciuto quando i black-block spaccarono la madonnina in via merulana adesso tace? Che forse 8 alberi creati dall'Onnipotente sono meno importanti di una statua di gesso? e perché il suo comunicatore istituzionale non twitta niente in proposito? Marco

    RispondiElimina
  3. Quando Alemanno non sarà più sindaco, alla scadenza del mandato o per intervento della Procura, comprerò una sega circolare per festeggiare.

    RispondiElimina
  4. Secondo me non verrà mai punito nessuno x questo scempio insopportabile, almeno chiediamo a voce alta che siano piantati nuovi alberi alberi! E subito, mi pare il minimo.

    RispondiElimina
  5. Non ho la foto ma è successo anche sulla Colombo! Ormai ne fanno così tante.

    RispondiElimina
  6. Il disprezzo e il lassismo verso il verde a Roma è notorio e probabilmente deriva da una mancata educazione e sensibilizzazione verso i temi ambientali nelle scuole. Purtroppo siamo molto indietro e pochi sanno per esempio che un'area alberata rispetto a un deserto stepposo come ce ne sono tanti a Roma (o peggio ancora come un deserto di asfalto) ha un forte influsso positivo sul microclima che può variare anche di 4 5 grandi rispetto alle zone non ombreggiate. Basta farsi un giro, nemmeno fuori dal "bel paese" ma in molte città del nord per accorgersi che il verde è elemento primario del tessuto storico culturale delle città e in quanto tale manutenuto e rispettato...
    Mi chiedo come un emerito ignorante con quella faccia da ebete come il nostro attuale sindaco (guardare per credere le foto dell'ultima ronda in moto da re dei mentecatti)possa semplicemente essere sfiorato da questi aspetti del vivere civile. Mi unisco molto volentieri alle "ronde" purificatrici da cartelloni abusivi post fine mandato del peggior sindaco che Roma e L'Italia ricorderà.. ma anche no.
    Saluti antifascisti e anticamorristi
    Marco

    RispondiElimina
  7. Io credo che si dovrebbe introdurre una regola coem quella per i tifosi del calcio, che se si comportano male viene penalizzata la loro squadra. Se degli alberi nei pressi ci cartelloni pubblicitari vengono tagliati clandestinamente, devono essere multate le ditte e obbligate a ripiantumare a loro spese alberi delle stesse dimensioni, oppure - ancora meglio - condannate alla rimozione del cartello. Coordinamento comitati NO PUP

    RispondiElimina
  8. Comitato Cartellopoli14 luglio 2012 08:59

    Sarei molto prudente a parlare di alberi firmandomi Comitati NO PUP. L'unico comitato che invece di difendere gli alberi li strumentalizza per difendere la sosta selvaggia. Addirittura i NO PUP a Via Enrico Fermi per affossare il progetto di parcheggio interrato, hanno proposto di massacrare gli alberi piazzandogli addosso centinaia di auto contro ogni logica. Quello peraltro che fanno ora lì e dovunque. Voi, che siete peggio dei cartellonari, non dovreste davvero parlare perché qui trovate gente che non ci casca: vi è solo una cosa a Roma che massacra la città di più dei 200mila cartelloni abusivi e mafiosi, e questa cosa sono le 600mila auto in divieto di sosta che possono essere eliminate solo togliendo spazi alla sosta in superficie ricavandone alcuni sottoterra, come è stato fatto in tutte le città del mondo.

    RispondiElimina
  9. Rivolta Romana15 luglio 2012 23:43

    State tutti pronti..stiamo organizzandoci con il Comitato di quartiere.
    Già domani saprete qualcosa.
    Nessuno NESSUNO DOVRà MANCARE.

    FACCIAMO CAPIRE A QUESTI PEZZI DI MERDA MAFIOSI CHE C'E' CHI DICE NO

    RispondiElimina
  10. sti pezzi de merda15 luglio 2012 23:59

    queste foto mi fanno salire il sangue al cervello.
    DOBBIAMO REAGIRE E RIPAGARLI DELLA STESSA MONETA.

    Questa immonda porcata non può restare impunita, mortacci loro!

    RispondiElimina
  11. Franco Quaranta16 luglio 2012 10:25

    MERCOLEDI 18 LUGLIO ALLE ORE 17.30

    Manifestazione sulla rotatoria di Via Titina de Filippo organizzata dal Comitato di Quartiere Serpentara e da Bastacartelloni

    TENIAMO VIVA L'ATTENZIONE SU QUESTO SFREGIO ALLA CITTA'

    ESPRIMIAMO IL NOSTRO SDEGNO PER IL FAR WEST DELLA CARTELLONISTICA A ROMA

    ESIGIAMO CHE I COLPEVOLI VENGANO INDIVIDUATI E PUNITI

    CHIEDIAMO A GRAN VOCE LA RIPIANTUMAZIONE DEGLI ALBERI ABBATTUTI

    Non mancate!

    RispondiElimina
  12. perché il mio post è sparito ?
    ci sono commenti estremamente coloriti
    in questa città gli alberi sono un fastidio. questo me lo lasciate ?

    RispondiElimina
  13. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  14. Ps l'attuale sindaco di roma è laureato in ingegneria per l'ambiente e il territorio all'Università degli Studi di Perugia con una tesi dal titolo
    Prospettive di sviluppo e possibili interventi di sfruttamento delle BIOMASSE a fini energetici.

    RispondiElimina
  15. Nella risposta ai No PUP viene fuori la mai risolta contraddizione del gestore di Cartellopoli che, se da una parte si batte contro la mafia delle affissioni abusive, dall'altra sostiene quella mille volte peggiore dei parcheggi interrati... svegliatevi!

    RispondiElimina
  16. Cristiana Pristy non è stato cancellato nessun tuo commento.
    Un saluto

    RispondiElimina
  17. queste foto mi fanno salire il sangue al cervello

    RispondiElimina