mercoledì 25 luglio 2012

Palazzo Venezia cartellonato

ROMA CENTRO: LOBEFARO (PD), CON PUBBLICITA’ SOPRINTENDENZA DA’ CATTIVO ESEMPIO 

(AGENPARL) - Roma, 23 lug - “La base di ben dieci finestre di Palazzo Venezia, sul lato della piazza, è occupata da pannelli che pur illustrando opere artistiche della mostra e della collezione ospitata al suo interno, sono di fatto delle pubblicità. Il paradosso è che all’interno dell’edificio si trova la sede della Soprintendenza per i Beni Storici e Artistici del Lazio che non dà dunque il buon esempio. Ci chiediamo se la Soprintendenza abbia dato il permesso a se stessa per tappezzare con immagini pubblicitarie la facciata. E’ un antico vezzo quello di utilizzare i palazzi storici del centro di Roma per pubblicità di eventi più o meno di richiamo o di interesse culturale. Ciò che stupisce, oltre alla questione permessi, è che nell’era di internet si continuino ad usare strumenti anti-estetici, invasivi e dai risultati scadenti come cartelloni e pannelli disseminati in città e questo vale purtroppo anche per le imprese e i partiti politici”. Così, in una nota, il consigliere provinciale Pd Giuseppe Lobefaro.

http://www.agenparl.it/articoli/news/regionali/20120723-roma-centro-lobefaro-pd-con-pubblicita-soprintendenza-da-cattivo-esempio

1 commento:

  1. In città ci saranno 100.000 affissioni abusive del PD "roma ce la farà". Forse la sovrintendenza è proprio il loro esempio che sta seguendo. Roma ce la farà veramente? Può darsi ma non con questi sistemi e questa gente.

    RispondiElimina