lunedì 23 luglio 2012

Un mercato distrutto

Mercato talmente massacrato che pure le megamultinazionali, sebbene in posizioni visibilissime, sono alla canna del gas!!! Chiuderete tutti se il settore non si riforma, tutti!!! La pubblicità a Roma non vale un cazzo. Capito? Un cazzo.

8 commenti:

  1. Ma se ne andassero a casa, fallissero, costoro che hanno letteralmente devastato Roma, irriconoscibile. E con loro i politici, specie del pdl al governo della città, che hanno consentito se non appoggiato tutto questo schifo.

    RispondiElimina
  2. La CBS è una delle più grandi aziende del settore e risponde ad un cellulare?
    Ma che buffonata è questa?
    Ce l'ha almeno il codice nbd?
    Quanti cartelloni irregolari ha questa serissima azienda?

    RispondiElimina
  3. Spuntato IMPIANTO SCI ANCHE A VIALE TRASTEVERE QUASI DI FRONTE MINISTERO PUBBLICA ISTRUZIONE.

    RispondiElimina
  4. Sucecde in Gran Bretagna.....
    http://www.repubblica.it/spettacoli-e-cultura/2012/07/23/foto/gb_la_street_art_contro_la_pubblicit-39554850/1/?ref=HRESS-8

    RispondiElimina
  5. http://www.repubblica.it/spettacoli-e-cultura/2012/07/23/foto/gb_la_street_art_contro_la_pubblicit-39554850/1/?ref=HRESS-8

    qui da noi per esprimersi avrebbero spazi infiniti...

    RispondiElimina
  6. CBS, in Italia rubbagalline mafiosi come tutti l'altri ...

    RispondiElimina
  7. Vabbè adesso ci manca che la CBS è di quelle virtuose, su non scherziamo, anche loro hanno la loro dose di porcherie installata in sfregio a cds e normative varie.
    Marco1963

    RispondiElimina
  8. Ma si schiattassero tutti e tutte.Senza distinzioni,Grandi personaggi siete.Tutto all'Igp Decaux che è pulita.E' esclusivista di tutta la dinamica Romana.Cosa unica al mondo.Facessero loro il mercato e dettassero prezzi e condizioni capestro alle Aziende.

    RispondiElimina