venerdì 28 settembre 2012

Notiziona: sono stati rimossi 2 dei 5000 cartelloni sulla Cristoforo Colombo

Lo apprendiamo da un comunicato di Andrea Catarci, presidente del Municipio Roma XI, che parla di "piccola soddisfazione".
Qui l'articolo su garbatella.romatoday.it. Qui e qui il comunicato ripreso da liberoquotidiano.it.

5 commenti:

  1. Mi sa di presa per il c..o!

    RispondiElimina
  2. Ah beh, annuncio in pompa magna per 2 cartelloni in una zona in cui ce ne saranno migliaia di cartelloni abusivi sempre lì al loro posto: Catarci, scusami, ma fai ride!

    RispondiElimina
  3. E' VERGOGNOSO E RACCAPROCCIANTE COME LA COLDIRETTI ABBIA RIDOTTO IL CIRCO MASSIMO E TUTTE LE GRANDI VIE AD ALTO SCORRIMENTO LIMITROFE (DAVVERO TUTTE) PER L'EVENTO DEL FINE SETTIMANA. LE BANDIERE GIALLE DELLA COLDIRETTI SONO STATE ATTACCATE CON QUATTRO GIRI DI NASTRO ADESIVO SU TUTTI,TUTTI,TUTTI I LAMPIONI DI TUTTE LE STRADE DELLA ZONA (V.LE AVENTINO,V. DEI CERCHI, VIA DI SAN GREGORIO E TERME CARACALA E MOLTE ALTRE) E UN ENORME STRISCIONE GIALLO POSTO SULLA NUOVA CANCELLATA DEL CIRCO MASSIMO NE COPRE LA VISTA. INDEGNO DI UN PAESE CIVILE!!

    RispondiElimina
  4. Caharci è bravissimo a fare propaganda: 2 cartelloni rimossi in un Municipio devastato, 3 anni di silenzio, bocciatura del Prip per ordine di partito, anzichè proporre modifiche in maniera costruttiva. D'altronde è molto più impegnato tra marcati e mercatini....che dici la finiamo ? Vattene subito !

    RispondiElimina
  5. O non vi va bene niente o siete amici dei cartellonari. Catarci continua ad essere l'unico presidente che si impegna davvero contro lo scempio dei cartelloni e sono fiero di averlo come mio presidente. E' vero, si riesce poche volte ad ottenere risultati concreti, ma se guardiamo solo a quelli tutti i blog e i loro animatori perchè non si ritirano a vita privata? Catarci ha ragione su un'altra cosa:quelle due schifezze messe in mezzo al prato verde erano davvero insopportabili e bene ha fatto a non fermarsi fino a che non si sono rimosse, ve lo dice uno che abita vicino e li ha guardati mille volte sognando che cadessero.

    RispondiElimina