lunedì 17 settembre 2012

Per Zingaretti una cosa del genere deve essere troppo complicata...

Al via dal 2 maggio il censimento sui mezzi pubblicitari stradali

Si comunica che dal giorno 2 maggio 2012 (e non dal 1° marzo come da precedente comunicazione) la Provincia di Siena procederà al censimento di tutti i mezzi pubblicitari collocati lungo le strade di competenza (strade provinciali, S.R.2, S.R.68, S.R. 222 e S.R. 429) ed all'accertamento delle connesse violazioni.

Si ricorda che mezzi pubblicitari (insegne, preinsegne, cartelli pubblicitari ed altri mezzi pubblicitari) possono essere collocati lungo le strade o in vista di esse solo con autorizzazione dell'ente proprietario/gestore o del Comune laddove il tratto di strada ricada all'interno di un centro abitato (art.23 codice della strada).

Si ricorda che il posizionamento dei cartelli, delle insegne di esercizio e degli altri mezzi pubblicitari, lungo o in prossimità delle strade ove ne è consentita l’installazione, di mezzi pubblicitari lungo le strade o in vista di esse È VIETATA in tutti i casi previsti dall’art. 51, comma 3, del D.P.R. 495/92:

a) sulle corsie esterne alle carreggiate, sulle cunette e sulle pertinenze di esercizio delle strade che risultano comprese tra carreggiate contigue;
b) in corrispondenza delle intersezioni;
c) lungo le curve come definite all'articolo 3, comma 1, punto 20), del codice e su tutta l'area compresa tra la curva stessa e la corda tracciata tra i due punti di tangenza;
d) sulle scarpate stradali sovrastanti la carreggiata in terreni di qualsiasi natura e pendenza superiore a 45°;
e) in corrispondenza dei raccordi verticali concavi e convessi segnalati;
f) sui ponti e sottoponti non ferroviari;
g) sui cavalcavia stradali e loro rampe;
h) sui parapetti stradali, sulle barriere di sicurezza e sugli altri dispositivi laterali di protezione e di segnalamento.

Si ricorda che, fermi i divieti di cui sopra, le DISTANZE DA RISPETTARE per le installazioni fuori dai centri abitati sono quelle previste dall’art. 51, comma 2, e dentro ai centri abitati quelle previste dall’ art. 51 comma 4 lettere b) e c).

In particolare,FUORI DAI CENTRI ABITATI, l’installazione di mezzi pubblicitari è autorizzata nel rispetto delle seguenti distanze minime:
a) 3 m dal limite della carreggiata;
b) 100 m dagli altri cartelli e mezzi pubblicitari;
c) 250 m prima dei segnali stradali di pericolo e di prescrizione;
d) 150 m dopo i segnali stradali di pericolo e di prescrizione;
e) 150 m prima dei segnali di indicazione;
f) 100 m dopo i segnali di indicazione;
g) 100 m dal punto di tangenza delle curve come definite all'articolo 3, comma 1, punto 20), CDS;
h) 250 m prima delle intersezioni;
i) 100 m dopo le intersezioni;
l) 200 m dagli imbocchi delle gallerie.

DENTRO AI CENTRI ABITATI, l’installazione di mezzi pubblicitari è autorizzata nel rispetto delle seguenti distanze minime, fatta salva la possibilità di deroga prevista dall'articolo 23, comma 6, del Codice della Strada:
a) 50 m, lungo le strade urbane di scorrimento e le strade urbane di quartiere, prima dei segnali stradali di pericolo e di prescrizione, degli impianti semaforici e delle intersezioni;
b) 30 m, lungo le strade locali, prima dei segnali stradali di pericolo e di prescrizione, degli impianti semaforici e delle intersezioni;
c) 25 m dagli altri cartelli e mezzi pubblicitari, dai segnali di indicazione e dopo i segnali stradali di pericolo e di prescrizione, gli impianti semaforici e le intersezioni;
d) 100 m dagli imbocchi delle gallerie.

Nel caso in cui i mezzi pubblicitari vengano posizionati paralleli all’ asse stradale, sono applicabili le deroghe previste dall’ art. 51, commi 5 e 6, del Regolamento del Codice della Strada.

Si ricorda che ai sensi del Regolamento provinciale sono soggetti ad autorizzazione con scadenza triennale i segnali che forniscono indicazioni di servizi utili (art.136 Reg. CdS) recanti la denominazione dell’esercizio.Ulteriori informazioni sono reperibili all'indirizzo http://www.provincia.siena.it/Aree-tematiche/Patrimonio-e-demanio/Demanio-stradale/Autorizzazioni-concessioni-e-nulla-osta, dove è possibile scaricare tutta la modulistica per la presentazione della domanda di autorizzazione.

L'ufficio è aperto al pubblico il martedì dalle ore 15 alle ore 16,30 e il venerdì dalle ore 9 alle ore 12. Per prendere appuntamenti e per informazioni di carattere generale è possibile rivolgersi all’URP telefonando al n. 0577.241245 dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e nei giorni di martedì e giovedì anche dalle 15.00 alle 17.00.

Per e-mail: concessioni.stradali@provincia.siena.it

http://www.provincia.siena.it/News/Al-via-dal-2-maggio-il-censimento-sui-mezzi-pubblicitari-stradali

1 commento:

  1. Sarebbe il caso che anche Zingaretti, se ha quache barlume di idea di ciò che si dovrà fare a Roma, iniziasse a farlo sulle strade provinciali di Roma come ha fatto la Provincia di Siena.

    Nel caso in cui non provvedesse, è evidente la NON VOLONTA' DI FARE UNA MAZZA ANCHE PER LA CITTA' DI ROMA, a parte firmare le carte ad occhi chiusi ai soliti palazzinari smazzettatori.

    Mafie e corruzioni dietro i cartelloni

    RispondiElimina