lunedì 19 novembre 2012

Affissioni dell'Ama su impianti illegali. Avanti così, continuiamo a farci del male

Via Rapagnano - foto Adolfo Carlo T.

Via Salaria (davanti Villa Ada) - foto Lorenzo G.

Via Virgilio Talli
Campagna affidata completamente alla ditta S.C.I. (Società Concessioni Internazionali).
Ecco cosa diceva l'Assessore all'Ambiente Marco Visconti il 17 luglio 2012 alla presentazione della seconda campagna contro l'abbandono degli animali:

"Rispetto all'anno scorso sulla promozione abbiamo rinunciato ai cartelloni 4x3 dopo il ricorso al Tar presentato da Società Concessioni Internazionali e che ha annullato il bando di gara per l'affidamento della gestione del servizio di bike sharing". Fonte

Tranquillo Assessore, si sono rifatti con gli interessi. E l'hanno pure presa per il culo, quelli di Ama, che comprano spazi pubblicitari su un'azienda che ha assurdamente messo i bastoni tra le ruote allo stesso assessorato che dovrebbe occuparsi di vigilare su Ama. Qualche giorno fa ci ha proposto una verifica? Le hanno fatto la relazione? Come mai Ama ha comprato spazi pubblicitari da queste ditte? Come mai inserzioni di Ama dedicate all'ambiente appaiono su cartelloni completamente abusivi (sebbene probabilmente illecitamente autorizzati dal Dipartimento al Commercio) per di più posizionati illegalmente in aree verdi? Chi è responsabile di questo?

5 commenti:

  1. l'AMA avrà fatto la sua relazioncina dicendo che la campagna pubblicitaria è stata affidata, secondo le procedure vigenti, a una concessionaria che possiede tutti i requisiti richiesti e che ha assicurato i rispetto delle normative in essere.
    fine della relazione, l'assessore prende atto, la forma è salva, AMA continua la sua ignobile campagna (tra l'altro a monte sacro in questi giorni è stato certificato il fallimento della differenziata, per colpa dei civili cittadini prima di tutto, che quando si tratta della maghina sono pronti a fare la rivoluzione, ma rispettare due orari e mettere la spazzatura negli appositicontenitori no, e in secondo luogo per i mitici testatori di I-POD, cioè gli operatori ecologici, che non ho mai visto lavorare, se non pochi casi isolati),. la città affoga nello schifo, i cartelloni sono salvi, BORDONI ha vinto (anche questa volta).

    RispondiElimina
  2. non c'è alcuna speranza di salvare Roma dall'inferno prossimo venturo: continuano ad arrivare a frotte migliaia di zingari monnezzari (quelli che frugano nei cassonetti).
    Oggi verso le 12 ho visto una scena incredibile in Via Damiano Chiesa, la strada che attraversa la Valle dell'Inferno (appunto..) e congiunge la Balduina con la Pineta Sacchetti: DECINE di rom di tutte le età con materassi, sedie, fagotti e valige che si apprestavano ad entrare nel Parco del Pineto per accamparsi abusivamente. Sembrava una scena di guerra..gli sfollati che scappavano dai rastrellamenti. Da un'ora sto cercando, INUTILMENTE,di contattare i vigili del 19° municipio per segnalare l'invasione del Parco.Non c'è fondo al precipizio in cui affogherà la nostra città.

    RispondiElimina
  3. Per favore fateci sapere cosa risponderà l'Assessore Visconti.
    Grazie

    Mc Daemon

    RispondiElimina
  4. E che risponderá? Ma se ne andasse a casa lui, il sindachetto e bordoni, tredicine e tutta questa giunta FALLIMENTARE. Elezioniiiiiiiii!!!

    RispondiElimina
  5. Non sono veramente in grado di gestire sta città. Sta giunta deve andare a casa il prima possibile

    RispondiElimina