mercoledì 21 novembre 2012

Lo schifo immondo dell'incrocio davanti alla stazione Trastevere tra via degli Orti di Cesare, viale Trastevere e la circ.ne Gianicolense - Terza puntata

E' tanto brutto da non sembrare vero... purtroppo lo è, anche di più vedendolo di persona!
Come abbiano fatto a dare tutte quelle autorizzazioni, in così poco spazio, contravvenendo a così tante regole è inspiegabile.
Come fanno gli enti preposti, primi fra tutti i cari vigili urbani, a non aver mai visto nulla e continuare a non vedere? E' vomitevole!
Marco S.

Impianti segnalati con un messaggio di posta elettronica inviato da VAS Roma il 2 novembre 2012 a: seg16.polizialocale@comune.roma.it; seggssu.polizialocale@comune.roma.it; davide.bordoni@comune.roma.it; assessorato.ambiente@comune.roma.it; cesare.tabacchiera@comune.roma.it; picsdecoro@libero.it; antonio.dimaggio@comune.roma.it; pubblicita@aequaroma.it; francesco.paciello@comune.roma.it; segnalazioniaffissioni@comune.roma.it 

3 commenti:

  1. Niente di quella merda è autorizzato ne' autorizzabile.
    Questo rende il letame ancora più fetido.

    RispondiElimina
  2. Caro Marco
    ti ringrazio per il tuo impegno ma non fare confusione.
    IN TUTTA LA CITTA', in attesa che si chiuda la cosiddetta PROCEDURA DI RIORDINO sono poco più di 3500 i cartelloni dotati di concessione (e non AUTORIZZAZIONE). LE ULTIME CONCESSIONI SCADRANNO il 31/12/14.
    Per i restanti millemila o forse più cartelloni(nessuno è ormai in grado di dire quanti siano) esiste solo la registrazione in NBD (nella migliore delle ipotesi) e ormai anche i sassi sanno che ciò attesta solamente il versamento del CIP (e a volte le targhette sono false..i due blog lo hanno dimostrato più volte) e non certo la concessione rilasciata dal Comune. I cartellonari maledetti come un branco di piranhas impazziti divorano ogni centimetro di spazio pubblico in attesa che i loro amichetti approvino un PRIP burletta che condoni all'italiana tutta l'immensa mole di abusi commessa in questi anni.Noi continuiamo a batterci come leoni ma....i romani che fanno?

    RispondiElimina
  3. I romani che fanno? Combattono, sensibilizzano, invitano a non votare alle prossime elezioni tutta questa marmaglia che ha consentito questo schifo. Certo, i romani informati, non la grande maggioranza assuefatta dalla MERDA. Dopo le firme raccolte (risultato pari quasi a zero perchè l'iniziativa è stata affossata una volta raggiunto il numero di firme necessarie...), dopo le segnalazioni, le telefonate ai vigili urbani, dopo le foto mandate, dopo i commenti ai quotidiani, dopo...

    Una battaglia lunga, faticosissima, ma in ballo c'è la SICUREZZA STRADALE e la QUALITA' di VITA, contro il racket, il magna magna, l'illegalità, la sporcizia morale.

    Via, elezioni al più presto!

    RispondiElimina