giovedì 20 dicembre 2012

Facile dire di non utilizzare i manifesti abusivi se poi si utilizzano i cartelloni mafiosi, caro Zingaretti

Immagina... una città con standard europei per quanto riguarda le affissioni. Immagina candidati amministratori che non acquistano spazi pubblicitari su strutture gestite dalla mafia (parole del sindaco Alemanno eh). Immagina futuri presidenti di regione che si impegnano per sradicare la selva di cartelloni criminali, illegali, abusivi, fuorilegge non la usano per avere visibilità. Immagina...

Questo è solo un cartellone che si trova a pochi metri dalla Basilica di San Paolo (ne impalla la vista e viola una decina di norme tra regolamento comunale e codice della strada), ma Roma è letteralmente invasa da cartelloni col bel faccione di Zingaretti. Inutile dire per il 99% abusivi/irregolatri.

6 commenti:

  1. ...un brutto inizio!

    RispondiElimina
  2. immagina roma senza cartelloni e bancarelle... pensiamo ad andarcene prima che sia troppo tardi. e non serve l'estero... molte città d'italia, in confronto a questa latrina ambulante, sono un vero paradiso. il 21 dicembre è già qui, da troppo tempo!

    RispondiElimina
  3. basta coi cartelloni . vanno buttati giu' . per quanto riguarda zingaretti non e' che ci voglia molto a capire che non c'e' non ci si puo' fidare di una persona cosi'

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. ciao cartellopoli,
    con mio grande orrore ho notato che la Esotas ha ripiantato il 4x2 davanti a Eataly (incrocio via Benzoni-via Matteucci)rimosso meno di 6 mesi fa. Purtroppo per ora nessuna foto.

    RispondiElimina
  6. Che tristezza, pure Zingaretti! Ma come fanno a non capire?!?

    RispondiElimina