giovedì 28 febbraio 2013

Bosi-segnala: via Cesare Baronio

Tre impianti pubblicitari installati in via Cesare Baronio

Segnalazione inviata da VAS Roma il 23 febbraio 2013 a: seggssu.polizialocale@comune.roma.it; davide.bordoni@comune.roma.it; assessorato.ambiente@comune.roma.it; cesare.tabacchiera@comune.roma.it; picsdecoro@libero.it; antonio.dimaggio@comune.roma.it; pubblicita@aequaroma.it; francesco.paciello@comune.roma.it; maurizio.maggi@comune.roma.it; segnalazioniaffissioni@comune.roma.it; seg09.polizialocale@comune.roma.it

In data 16 gennaio 2013 é pervenuta a questa associazione una segnalazione che fa presenti tre impianti pubblicitari installati in via Cesare Baronio di cui si riportano di seguito le rispettive informazioni.

1 – Impianto pubblicitario monofacciale SPQR di mt. 1,40 x 2 circa a ridosso del muro dell'oratorio della chiesa di S.Giovanni Battista de Rossi all’angolo con via Latina
Foto della facciata dell’impianto che lascia vedere la cimasa con al centro la scritta SPQR
Fotto tratta da Street View di Google Maps che lascia vedere che ad agosto del 2012 l’impianto risultava già installato
La foto suddetta lascia vedere che l’impianto é stato installato all’altezza dell’incrocio di via Cesare Baronio con via Latina, provvisto di doppie strisce pedonali, in violazione addirittura del 5° comma dell’art. 4 del vigente Regolamento approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione n. 37/2009, perché per impianti di dimensione non superiore a mt. 1,20 x 1,80  installati su strade di quartiere prescrive in deroga al Codice della Strada una distanza minima di 25 metri dalle intersezioni e di  15 metri dagli attraversamenti pedonali.
Foto che lascia intravedere una targhetta affissa sul montante dell’impianto con la scritta della ditta “FARG”
La segnalazione fa presente che l’impianto ha in alto al centro la scritta “SPQR” che attesterebbe un impianto di proprietà comunale concesso in locazione quinquennale ed ha affissa sul fianco di un montante una vecchia targhetta totalmente scolorita di cui si riesce a leggere solo la scritta della ditta “FARG”.

Nell’elenco delle ditte pubblicitarie censite nella nuova Banca Dati del Servizio Affissioni (aggiornato alla data dell’8 settembre 2011) al codice 0002 corrisponde come denominazione la ditta “F.A.R.G.PUBBLICITA' DI TONATTI MARIA E C. S.A.S.”: si chiede di sapere se nella stessa Banca Dati risulti registrato l’impianto in questione in proprietà a tale ditta, a maggior ragione perché secondo la segnalazione non ha alcuna targhetta con il numero di codice identificativo.

3 - Impianto pubblicitario bifacciale di mt. 2 x 2 circa installato davanti alla chiesa di S.Giovanni Battista de Rossi  
Foto della facciata dell’impianto che lascia vedere una targhetta affissa sul montante in alto a destra
Fotto tratta da Street View di Google Maps che lascia vedere che ad agosto del 2012 l’impianto risultava già installato
La foto suddetta lascia vedere che l’impianto é stato installato ad una distanza dal cartellone all’angolo con via Latina che sembra essere comunque inferiore di quella minima di 25 metri prescritta dalla lettera c) del 4° comma dell’art. 51 del Regolamento di attuazione del Codice della Strada emanato con D.P.R. n. 495/1992.
Foto che lascia intravedere una targhetta affissa sul montante dell’impianto in alto a destra da cui si riesce a legge la scritta “Italmedia a.s. Monteur srl Prot. 000266"
Nell’elenco delle ditte pubblicitarie censite nella nuova Banca Dati del Servizio Affissioni (aggiornato alla data dell’8 settembre 2011) al codice 0061 corrisponde come denominazione la ditta “ITAL MEDIA S.r.l.”: si chiede di sapere se nella stessa Banca Dati risulti registrato l’impianto in questione, a maggior ragione perché secondo la segnalazione non ha comunque alcun numero di codice identificativo e per di più la targhetta affissa sul montante fa riferimento ad una “Italmedia a.s. Monteur srl Prot. 000266", lasciando implicitamente intendere che l’impianto sia appartenuto ad una precedente e comunque diversa società in accomandita semplice e risalga presumibilmente all’epoca del cosiddetto “procedimento di riordino”.

3 – Impianto pubblicitario bifacciale di mt. 1,40 x 2 circa all’altezza dell’incrocio di via Cesare Baronio con via Tommaso Fortifiocca 
Foto della facciata dell’impianto con l’indicazione della via
Fotto tratta da Street View di Google Maps che lascia vedere che ad agosto del 2012 l’impianto risultava già installato
La segnalazione mette in evidenza che l’impianto non presenta alcun tipo di targhetta che riporti il nome della ditta proprietaria e/o il numero di codice identificativo.
Si chiede in conclusione di verificare la legittimità di tutti e 3 i suddetti impianti, provvedendo alla loro immediata rimozione in caso di accertata violazione.
Si resta in attesa di un cortese riscontro scritto, che anche se per via telematica si richiede ai sensi degli articoli 2, 3 e 9 della legge n. 241/1990.
Distinti saluti.

Dott. Arch. Rodolfo Bosi
- Responsabile del Circolo Territoriale di Roma della associazione Verdi Ambiente e Società (VAS) -

Nessun commento:

Posta un commento