domenica 3 febbraio 2013

I tanti anzi i troppi significati dell'espressione "c'è spazio per tutti"

La situazione della criminalità a Roma e nel Lazio
(audizione del Procuratore della Repubblica di Roma, dr. Giuseppe Pignatone) http://www.europarl.europa.eu/document/activities/cont/201212/20121206ATT57484/20121206ATT57484EN.pdf

estratto da pagina 1:

-nella città di Roma sono pure presenti esponenti di cosche campane, calabresi e siciliane (in minor misura), su cui però molto poco si è acquisito sotto il profilo del reato di cui all’art. 416 bis c.p. L’analisi prevalente è anzi nel senso che anche questi soggetti o gruppi, che potremmo dire “mafiosi per origine”, (e spesso anche per condanne riportate in passato), scelgono di mantenere un basso profilo e non ricorrono a manifestazioni di violenza sia per evitare la reazione dello Stato sia perché a Roma “c’è spazio per tutti” ed è interesse di tutti operare tranquillamente per il riciclaggio di capitali illeciti, oltre che nei settori ricchi di prospettive come l’usura, il gioco d’azzardo ecc..
Peraltro a Roma e nel Lazio hanno trovato rifugio molti latitanti di spessore (lo testimonia, da ultimo, la cattura di Bellocco Francesco e Bellocco Domenico esponenti della ‘ndrangheta calabrese);

********************************************************************************************************************
Cartellopoli, Bordoni si difende "E' un caos, ma adesso finirà"
L'assessore al Commercio: "Gli impianti pubblicitari sono in aumento"  
http://roma.repubblica.it/cronaca/2010/05/14/news/maxicartelloni_bordoni_si_difende-4056910/

estratto da una domanda:

-Nel prossimo prg dei cartelloni farete rispettare alla lettera il codice della strada?
"Posso dire solo che le deroghe saranno molte, molte di meno. E poi con il nuovo Piano certamente arriveremo a una migliore distribuzione. Ha fatto caso che sono per lo più concentrati nel primo e secondo Municipio e comunque nelle principali arterie di scorrimento? C'è spazio per tutti, coinvolgendo di più le periferie e le strade laterali. La parola d'ordine è: delocalizzazione".

2 commenti:

  1. Quest'individuo ha devastato e fatto devastare impunemente tutta Roma, oggi irriconoscibile.

    RispondiElimina
  2. Li mortacci sua, che il diavolo ti porti

    RispondiElimina