venerdì 29 marzo 2013

Alemanno raccontaci come hai sradicato la mafia cartellonara


Decoro Day per lanciare la campagna di sensibilizzazione "Roma è la nostra rispettiamola" all’Aranciera di San Sisto - 17 novembre 2011
Video integrale qui



Le foto potrebbero continuare all'infinito ma ci fermiamo qui.

4 commenti:

  1. Guardate che nelle intercettazioni pubblicate dai giornali i giorni scorsi, in un momento di sincerità, ha già confessato tutto:
    "Ma che siete scemi, non si poteva evitare? Ma che cazzo c'avete nel cervello, me lo spieghi che cazzo c'avete nel cervello? Non c'è un cazzo da fare... uno vi aiuta, non c'è niente da fa'... non c'è niente da fa', capito? Siete scemi".
    Ma uno che si circonda di gente così, dandogli cariche di prestigio e mettendola ai vertici di importanti aziende, ma pensate che sia molto più sveglio di quelli che gli stanno intorno?
    E' come loro, non c'è niente da fa', capito?


    RispondiElimina
  2. In perfetta coerenza con la devastazione totale di Roma avvenuta durante la sua giunta.

    Eh si', ha proprio combattuto la MAFIA dei cartelloni romani!

    RispondiElimina
  3. ...Eh si, ha proprio combattuto la MAFIA dei cartelloni romani!
    Basta vedere come e' ridotta oggi questa disgraziata Citta'.

    RispondiElimina
  4. Per dare a Cesare quel che è di Cesare, una campagna di affissioni tanto vergognosa Alemanno la deve aver commissionata alla stessa società che ha curato quelle di Bersani e di Zingaretti... scempio di faccioni ovunque!!!!.......e siccome nell'ultima campagna elettorale non vi è stato il tradizionale scempio cartellonaro anche di Berlusconi (che senza arricchire la mafia cartellonara ha recuperato 10 punti percentuali alle elezioni rispetto a faccione-cartellone-Bersani, segno che non è coi cartelloni pubblicitari ovunque che si vincono le elezioni!!!), allora il nostro CartelloSindaco deve aver pensato bene di usare parte dei finanziamenti pubblici ai partiti per arricchire ulteriormente le ditte cartellone di Roma, per fare in modo che la destra non sia da meno della sinistra nel finanziare queste "oneste" ditte :)
    Sempre buoni cartelloni a tutti!!! Manusardi

    RispondiElimina