martedì 19 marzo 2013

Attenzione, volano cartelloni


Questo cartellone non è un cartellone qualsiasi. Ne abbiamo parlato pochi giorni fa perché fa parte di una nuova ondata di bizzarre e assurde installazioni che stanno interessando Roma dove, come insegna un noto assessore, "c'è spazio per tutto".
Dopo essere stato installato, lungo il ciglio della strada di Viale Marconi, tra una strada di grande comunicazione e i giardinetti di piazzale della Radio, è volato per aria alla prima ventata. 
Esattamente come lui hanno fatto decine di altri cartelloni in tutta la città e anche questa volta il morto non c'è scappato solo per puro caso come ogni volta che si alza qualche folata di vento. Con 250mila cartelloni anche se solo l'1% risulta male ancorato, l'incidente è matematico. I cartelli, proprio per la loro conformazione e proprio per essere stati installati alla bell'e meglio, fraudolentemente, nottetempo, da personale cialtronesco, pigliano vento e volano via.
Il nostro augurio è che alla prossima perturbazione, al prossimo temporale, alla prossima bufera, il prossimo cartellone che si staccherà e finirà su un giardino recida un braccio, spacchi il cranio, fratturi irreparabilmente il bacino di qualcuno dei responsabili di questo scempio. O di qualcuno dei loro più stretti e amati parenti.

5 commenti:

  1. A Roma ogni giorno si rischia la tragedia, grazie a questa "lungimirante" "deregulation" (anarchia) cartellonara ingestibile.

    RispondiElimina
  2. Questo cartellone, orribile, inguardabile, inaccettabile sotto ogni punto di vista, si è dimostrato anche potenzialemnte mortale poichè montato in maniera approssimativa e a quando sembra anche illegale.
    Credo ne debbano rispondere PENALMENTE la ditta Vame E il committente del cartello stesso, il supermercato Pewex.

    RispondiElimina
  3. Penalmente? Ma avete dimenticato la società responsabile della morte di 2 ragazzi?
    Vi è giunta voce di procedimenti penali?
    Eppure le era stato intimato di rimuovere i cartelloni killer...
    Una volta si diceva" ce deve scappà er morto".
    A questi banditi criminali è concesso anche di uccidere senza alcuna conseguenza.

    RispondiElimina
  4. Deve finire in testa a qualche onorevole, poi vedrai che pulita !!
    Anni fa, ricordo, sull'aurelia da fine A12 a Orbetello, stava cercando di infiltrarsi il noto mobilificio la cui forza è il prezzo
    Da un giorno all'altro spariti tutti i cartelli, e mai più tornati
    Chiedetevi il perché
    Marco1963

    RispondiElimina