lunedì 15 aprile 2013

Davide Bordoni adesso tiri fuori le fatture oppure qui cominciamo a pensare male...


Dopo Pomarici, Tredicine ed Alemanno non avevamo alcun dubbio che sarebbe arrivato pure Davide "c'è spazio per tutti" Bordelloni. Ora il cerchio può considerarsi chiuso.
Naturalmente nel segno della trasparenza tutti e quattro renderanno pubbliche le spese ed i costi sostenuti per queste campagne. O forse no?

6 commenti:

  1. Nooo, mica solo le fatture, ma fatture e bonifici!
    Dopo la puntata di report di ieri sera (http://www.report.rai.it/dl/Report/puntata/ContentItem-5e545c35-2ed6-4bfa-89a9-f560141ed700.html), a questo punto, riesce moooooolto difficile credere che il sindaco alemagno abbia scelto il suo fido bordo' per le sue qualità in materia di commercio e cartelloni....

    RispondiElimina
  2. Ora bisognerebbe martellare a mezzo stampa la necessita' che vengano esibiti contratti, fatture, bonifici. Non si puo' lasciar correre un'opportunita' come questa per fare chiarezza UNA VOLTA PER TUTTE!

    RispondiElimina
  3. Metto in evidenza che l'assessore Bordoni si sta facendo la pubblicità elettorale su impianti di mt. 4 x 3 che stando alle foto pubblicate sono tutti della ditta "PUBBLI ROMA", proprietaria anche dell'impianto installato in via delle Capannelle di cui é stato oscurato il manifesto elettorale: fanno eccezione i cartelloni affiancati sempre di mt. 4 x 3 con cornice di colore verde della ditta "GREGOR".
    Metto in ancor maggiore evidenza che i primi due impianti riportati nel post sono quelli installati da poco in via Antonio Pacinotti, che ho segnalato l'11 febbraio scorso con un messaggio pubblicato su questo blog il successivo 24 febbraio.

    RispondiElimina
  4. Se malauguratamente anche la prossima gestione capitolina dovessere continuare nella scandalosa, illegale e sospetta indulgenza verso i cartellonari abusivi nonostante le dettagliatissime denunce di Bosi e, nel mio piccolo, mie, non esiterò a ricominciare ad inondare gli uffici di segnalazioni, momentaneamente interrotte per scoramento dovuto alla totale mancanza di rimozioni.
    Lob

    RispondiElimina
  5. Guardate pure in che contesto si trova il cartellone della prima foto, sembra l'ambientazione dei film degli anni 70 sui guerrieri del bronx.

    RispondiElimina
  6. ...si, con una parte ben sporgente oltre la parete...proprio per farcelo entrare a forza! Hanno riodotto ogni angolo di Roma terzo mondo!!

    RispondiElimina