sabato 11 maggio 2013

Alberi “mai-verdi"


Incrocio tra tratto urbano della autostrada Roma-Fiumicino e via Laurentina, rampe e flussi di traffico multipli che si incrociano pericolosamente mentre gli automobilisti vengono distratti da 9 impianti pubblicitari (di cui 5 sono 4x3) e in parte anche illuminati la notte con antiestetici e sicuramente pericolosi fili volanti nell’aria.
Oltre che in piena area di incrocio, 4 dei 9 impianti si trovano anche in area verde in cura al Servizio Giardini, che in questi giorni ha provveduto ad abbellire queste aree verdi con nuovi alberi: in particolare ai sempreverdi pini marittimi ed eucalipti e ad alcuni piccoli alberi caducifoglie ha affiancato dei sempreverdi lecci, ma non dappertutto…e indovinate perché? Perché 2 impianti sono stati illegalmente autorizzati proprio al centro dell’area verde e quindi non solo NON sono stati rimossi, ma non vi è stato piantato alcun leccio davanti per non coprirne la visuale….forse siamo noi cittadini onesti che non capiamo nulla di alberi? E si, forse perché mentre in tutto il mondo esistono le 2 macro categorie di alberi “sempreverdi” e “caducifoglie”, solo a Roma, evidentemente riserva naturale unica al mondo, esiste anche una terza categoria di alberi chiamata “mai-verdi” composta da alberi di ferro che noi chiamano “cartelloni pubblicitari”!!!
Manusardi

1 commento:

  1. Visto che nessuno lascia un commento lo metto io.
    Provo angoscia solo a pensare che si piazzino gli alberi facendo attenzione a degli orribili cartelloni pubblicitari.
    Tale angoscia mi ha praticamente spinto fuori da Roma gia' anni fa ma purtroppo negli ultimi due o tre anni i cartelloni pare si siano espansi pure nei comuni laziali del sud pontino.
    Qui se ci si mettono potrebbero sorpassare la "qualita'" di Roma.

    RispondiElimina