lunedì 17 giugno 2013

La Studio Zeta Pubblicità S.r.l. non morirà mai

Dopo che l'ex vicesindaco Sveva Belviso li ha usati, i due impianti - della ditta radiata che non può operare a Roma - in viale Paolo Orlando ad Ostia rimangono illegittimamente a disposizione del prossimo inserzionista.
Poi a pochi metri un altro impianto iperabusivo su spartitraffico...
Insomma sta Studio Zeta non morirà mai.

4 commenti:

  1. C'è n'è a iosa di scatolame del genere in giro per Roma. ALEDANNO: GRAZIE!
    Per esempio c'è un magnifico e mastodontico 6x3 luminoso in piazza donatori del sangue al portuense. Credete che qualcuno delle istituzioni si sia preso la briga di staccargli almeno la corrente? Giammai!
    E' il malaffare che sembra immortale, non la studio zeta.

    RispondiElimina
  2. pare che la belviso avrà la vicepresidenza dell'assembrea capitolina, Coratti si dice che avrà la presidenza, studio zeta può dormire sonni tranquilli

    RispondiElimina
  3. Sai che cambia se la belviso fa la vicepresidente !
    La prova del nove sarà l'assessore al commercio, e SOPRATTUTTO l'immediata rimozione dei vertici dell'ufficio affissioni, facciamo una bella e sana rotazione, eh !
    Marino, noi ti aliteremo sul collo tutti i giorni, ricorda !!
    Marco1963

    RispondiElimina
  4. Avrei voluto firmarmi ma, voglio adeguarmi alla codardia che distingue questo blog....
    Chi deve morire non è certo lo Studio Zeta che ha alle spalle più di 50 anni di attività nel settore forse una delle prime nate nel campo pubblicitario

    RispondiElimina