martedì 9 luglio 2013

Quei pochi cartelloni che erano stati tolti ora con l'estate stanno tornando tutti e tutti negli stessi posti. Ignazio Marino e Marta Leonori che intenzioni hanno?


4x3 a piazza Ferruccio Parri installato dopo il 2008, segnalato il 22 giugno 2010 e rimosso l'8 ottobre 2011.
Eccolo qua tornato in data 8 luglio 2013 ad impallare la vista del Colosseo Quadrato.
Quale mente malata può piantare un cartellone in quel posto? E quale altra può averlo autorizzato?
Da parte di Ignazio Marino e Marta Leonori, contattati da noi ripetutamente su Twitter in materia Cartellopoli, per ora silenzio assoluto.
Ed intanto stanno tornando tutti i cartelloni rimossi e ne spuntano ogni giorno di nuovi...

11 commenti:

  1. Ma se ci si va in quattro, cinque persone a spingerli con forza per buttarli in terra (e ci si riesce), si rischia qualcosa ?

    RispondiElimina
  2. Perche' non unite lo sforzo con il Comitato Bastacartelloni per un incontro congiunto con Marino e Leonori ?
    Sarebbe l'unica soluzione possibile.

    RispondiElimina
  3. A nome di VAS e della associazione Basta cartelloni-Francesco Fiori abbiamo chiesto di avere un incontro quanto meno non il neo assessore Merta Leonori che a tutt'oggi non ci è stato concesso.

    RispondiElimina
  4. Vi prego, insistete!

    RispondiElimina
  5. Comitato Cartellopoli9 luglio 2013 22:24

    Ottima notizia. Vorrà dire che Cartellopoli chiederà un incontro per suo conto, così si inizia subito dando un'idea di compattezza. Siamo addirittura peggiorati dai tempi di Bordoni dove almeno, all'inizio, si andava assieme.

    RispondiElimina
  6. E il "segatore" di impianti pubblicitari Athos De Luca, che fin ha fatto....con AleDanno era sempre in prima linea...ora sta prono anche lui alla mafia cartellonara cge sta trovando un nuovo sostenitore in Marino???????????'
    Sempre buoni cartelloni a tutti da Manusardi

    RispondiElimina
  7. Franco Quaranta - Ass. Bastacartelloni "Francesco Fiori"10 luglio 2013 11:03

    sig. Manusardi
    prima di sparare queste accuse senza senso si documenti, altrimenti compie un'opera di disinformazione che porta solo confusione in un momento delicatissimo.
    Sappia che proprio la persona da lei citata si sta prodigando per farci ottenere un incontro con la Leonori (compresa Cartellopoli, per evitare altre polemiche gratuite)

    RispondiElimina
  8. Bastacartelloni e Cartellopoli.

    Vi prego, a nome di tutti i cittadini di buona volontà, di mettere da parte le vostre beghe personali.
    In questa fase storica ROMA non si può permettere la vostra divisione, siamo al punto di non ritorno, o li fermiamo ora o domani troveremo un 4 x 3 al ritorno a casa, in camera da letto.
    Quindi incontro, e azioni, rigorosamente congiunte.
    Grazie
    Marco Fantegrossi

    RispondiElimina
  9. Mi associo all'ivito di Marco.

    Mc Daemon

    RispondiElimina
  10. Allora vorrà dire che dovrò essere io a chiedere a nome di VAS un incontro personale con il neo assessore al commercio, visto che la mia associazione è totalmente ignorata sia dai signori Marco Fanteegrossi e Mc Daemon e sembra comunque essere stata messa da parte (anche per far posto a Tonelli), sfruttando - almeno spero - in modo coerente e congiunto, senza deviazioni distorte o "reinterpretazioni" gratuite, il "prodotto finito" sul PRIP che ho molto contribuito a redigere assieme a Basta cartelloni-Francesco Fiori" e che è stato presentato lo scorso 3 maggio.

    RispondiElimina
  11. Franco Quaranta - Ass. Bastacartelloni "Francesco Fiori"11 luglio 2013 21:53

    I sig. Fantegrossi e Mc Daemon parlano di "beghe personali" inesistenti.
    E nessun, sottolineo NESSUNO, VUOL METTERE DA PARTE l'arch. Bosi che ha dato sempre un contributo determinante in questa battaglia con una tenacia unica e una competenza inarrivabile.
    Il PRIP però deve essere approvato dagli organi competenti a cui abbiamo fornito il miglior "prodotto finito".
    In tutte le sedi possibili abbiamo ripetuto che non c'è tempo da perdere.
    Consiglio ai signori Mc Daemon e Fantegrossi di DARSI DA FARE scrivendo lettere ai giornali, mandando e-mail all'assessorato al commercio e al sindaco, diffondendo su FB i post di Bastacartelloni e Cartellopoli etc, INVECE DI VENIRE SUI BLOG AD AGITARE SPETTRI DI DIVISIONI INESISTENTI (mò basta per favore!!)

    RispondiElimina