giovedì 11 luglio 2013

SaleSlot & ComproOro: questi ormai i clienti dell'outdoor advertising a Roma

3 commenti:

  1. Inserzionisti di qualità per outdoor di qualità
    La prova provata che il boom veltroniano era assolutamente finto, finiti i centri commerciali e le palazzine de calta, l'economia romana questa è: parassitaria al 95 %.
    Marco1963

    RispondiElimina
  2. quando piazzano un nuovo cartellone abusivo nell'80% dei casi il primo committente è un comprooro. per il resto comunque niente di così tanto meglio. qualche negozietto dietro l'angolo che si illude di poter risollevare le sorti della baracca con un cartellone; nell'ultimo mese è spuntato un famoso diplomificio per i recenti bocciati... insomma tutta robetta a livello di furbetto der quartierino.
    All'estero le rarissime insegne che si vedono pubblicizzano solo grandi brand internazionali.
    qui da noi invece sui cartelli vedi facce di investigatori privati guitti o squallori simili.

    RispondiElimina
  3. Anonimo, è la fotografia perfetta di una economia in fase di rapida terzomondizzazione, dai un'occhiata alle pubblicità dello stadio, da settembre, si passa da risparmio casa, alla paideia, a una ditta di movimento terra, più chiaro di cosi .....
    Marco1963

    RispondiElimina