mercoledì 28 agosto 2013

Uno dei tanti cartelloni caduti ieri. L'ennesimo morto causato dalla Ndrangheta dei cartelloni è vicino, arriverà a breve e coglierà ancora una volta i nostri amministratori incapaci e collusi...

7 commenti:

  1. e danni alle auto che era parcheggiate al momento della caduta?
    il numero di telefono sembra corrispondere alla Sarila s.r.l.
    nessuno ha fatto richiesta di risarcimento?

    RispondiElimina
  2. ah mi correggo: ora guardando meglio si vede bene che la macchina grigio-scura presenta un danno ingente sul cofano...
    bell'affare...

    RispondiElimina
  3. Solo due parole : MALEDETTI BASTARDI MAFIOSI. ...sì, erano tre parole...PAGHERETE TUTTO!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo finora hanno pagato con la vita cinque incolpevoli cittadini.

      Si era letto prima dell'estate di un'inchiesta della Magistratura..poi di nuovo il silenzio assordante è calato sulle incredibili connivenze che continuano a garantire lo sporco business delle 'ndrine cartellonare.

      Comincio a dubitare seriamente che Marino voglia veramente risolvere questo scandalo criminale.

      Elimina
  4. @Fitzcarraldo, devi considerare che siamo all'anno zero, marino e c. hanno trovato rovine che manco berlino a maggio 1945, di priorità giustamente ne hanno altre (i servizi essenziali, le scuole, garantire i servizi minimi, gli asili, ecc., e poi ripulire le situazioni più scandalose, non è un caso che buttarelli è saltato in pochi giorni), io gli concedo tutto l'autunno, ma prima di Natale VOGLIO almeno una proposta di soluzione, o meglio, l'annuncio di prip e gare
    Marco1963

    RispondiElimina
  5. @ Marco 1963
    mi rendo conto pienamente del paesaggio desolato post-atomico che hanno trovato Marino e la sua giunta.
    Ma nell'attesa della discussione e approvazione del PRIP e dei Piani di localizzazione (che non possono protrarsi a lungo perchè come sanno tutti le ultime concessioni scadono nel dicembre 2014) avevamo chiesto tutti a gran voce di congelare la NBD e bloccare ricollocazioni e accorpamenti.Invece non si è mosso un dito e anche questa estate i cartellonari hanno continuato a fare il loro porco comodo e di nuovo ci si è serviti di cartelloni ILLEGALI per la campagna sulla raccolta differenziata dell'AMA perpetuando le scelte della giunta Ale-Danno (ti ricordo la campagna contro l'abbandono dei cani).
    Sarebbe stata sufficiente un'ordinanza che si poteva fare, volendo, in pochi minuti.
    Gli "annunci" sul PRIP li hanno fatti anche Bordoni e Alemanno e abbiamo visto quali siano stati i risultati.
    Continueremo la lotta, stanne sicuro, ma dopo quasi 4 anni di guerra senza quartiere per la legalità e la bellezza consentimi di avere qualche dubbio (visto l'immobilismo che continua) sulla reale volontà politica di spazzare via le lobby criminali dell'Economia del Degrado (che ovviamente richiede anche incisivi interventi della Magistratura).

    RispondiElimina
  6. @Fitzcarraldo: la lotta va continuata senza pietà, e senza fare prigionieri.
    Io mi voglio illudere che dietro l'immobilismo estivo ci sia, ripeto, una fila immensa di urgenze pregresse (e conoscendo gli amichetti di mockbel possiamo esserne sicuri), e voglio illudermi che si stia operando sottotraccia per non insospettire la mafia cartellonara (domani che ci fossero sul serio i 4 concessionari privati, stai tranquillo che ti rimuovono tutto), lo so, forse mi illudo troppo, ripeto, gli concedo 90 giorni, poi voglio le proposte, nero su bianco.
    marco1963

    RispondiElimina