martedì 3 settembre 2013

Cartelloni multati ma che dopo due anni sono ancora al loro posto, il tutto condito dall'ultilizzo da parte del Comune. Senza parole

Risposta della Municipale a seguire mia specifica segnalazione del 27/03/2012.
Incredibile, ma avevano già multato l'accrocco:
Situazione attuale (30/08/2013):


Sono passati decine di mesi e il Comune, via AMA, non solo non rimuove, ma finanzia gli abusivi.
Semplicemente deprimente.
Paolo P.

2 commenti:

  1. Faccio presente che il dott. Francesco Paciello in persona ha risposto ad una mia segnalazione relativa ad un impianto installato in via Paolo Orlando dalla ditta STUDIO ZETA dichiarata decaduta con Determinazione Dirigenziale dello stesso Paciello: mi ha comunicato che la struttura responsabile del procedimento di rimozione degli impianti pubblicitari è la U.O. CCORDINAMENTO TECNICO-MONITORAGGIO DEL TERRITORIO-CONTRASTO ABUSIVISMO.
    Non dovrebbe essere quindi l'AMA.
    Con la stessa nota di risposta mi è stato comunicato che le rimozioni vengono effettuate sulla base degli elenchi trasmessi dallo stesso Paciello alla suddetta Unità Organizzatoria, a cui evidentemente non è stato ancora trasmesso l'elenco che ricomprende anche l'impianto di via di Vigna Iacobini: un'altra possibile causa della mancata rimozione potrebbe essere un eventuale ricorso al TAR da parte della ditta PES .

    RispondiElimina
  2. Anche il contorno fatto da bandoni arruzziniti, cassonetti tracimanti e manifesti abusivi è degno di nota

    RispondiElimina