venerdì 6 settembre 2013

Ci mancava solo l'invasione dei cartelletti della scuola privata "Istituto Silvio Pellico". Avanti così continuiamo a farci del male

Ottobre 2012
4 settembre 2013

Ieri (03/09/2013), in Via Montaione al Nuovo Salario, di fronte al civico 15 (ITIS Pacinotti) è improvvisamente comparso un grosso cartellone pubblicitario della scuola privata e corsi di recupero "Silvio Pellico".
Inutile dire che il cartellone è orrendo e rovina la vista del giardino condominiale retrostante.
Inoltre è stato installato su un marciapiede stretto (larghezza complessiva 1,5 m) di una strada che è molto stretta, quasi un vicolo.
Su tutta la strada non esiste nessun altro cartellone, immagino perché, data l'esigua larghezza della strada stessa e, in particolare, l'ancor più esigua larghezza dei marciapiedi, non esiste cartellone che possa essere a norma.
Ho telefonato all'ufficio affissioni dei Vigili Urbani per fare la segnalazione e mi hanno risposto che avevano già ricevuto altre segnalazioni relative ad altri cartelli, pubblicizzanti sempre la "Silvio Pellico", che stanno comparendo qua e là.
La società installatrice è la KEY servizi S.r.l.
Allego le foto "prima" e "dopo" più la foto dell'etichetta del cartello con le generalità della ditta installatrice. 

Francesco M.

5 commenti:

  1. Nà bella sega elettrica e se sbrigamo a ripristinà il decoro...

    RispondiElimina
  2. aho a questi qua quanno je te telefoni o je segnali quarcosa dicono sempre che già sanno tutto, che già hanno ricevuto altre segnalazioni, che già hanno fatto i verbali, che già hanno avvisato chi di competenza, che già sanno, che già hanno visto, insomma che già hanno fatto tutto.
    so proprio fenomeni, peccato poi però che poi rimanemo sempre e comunque in mezzo alla me@@a...

    RispondiElimina
  3. E complimenti alla ditta che si è fatta una bella mail finta su gmail, già questo è indicativo della serietà della stessa
    SOLO A ROMA
    Marco1963

    RispondiElimina
  4. AM possibile che tutta sta mmmmmerda si veda solo a Roma????!!!!!!


    Marino, Leonori...SBRIGATEVI A SALVARE ROMA!

    RispondiElimina
  5. La S.r.l "Key Servizi" figura in Internet allo stesso indirizzo dichiarato di via Alfredo Casella n. 16 e con gli stessi primi 4 numeri del codice Fiscale dichiarato nella targhetta.
    Non si capisce in base a quali prove Marco 1963 dichiari che si sarebbe fatta una bella E mail finta.
    La S.r.l "Key Servizi" non sembra invece risultare fra le ditte censite nell'ultimo elenco aggiornato del Comune, per cui l'impianto dovrebbe essere del tutto abusivo, anche perché la targhetta porta una "AUTORIZZAZIONE/PROT" senza alcuna indicazione successiva, quando comunque avrebbe dovuto portare una targhetta con il numero di codice identificativo assegnato dal Comune.

    RispondiElimina