mercoledì 25 dicembre 2013

Il livello e la grafica degli inserzionisti stanno raggiungendo vette inarrivabili nella cartellopoli romana

3 commenti:

  1. ma questi che pensano, che quando saremo diventati l'ultima periferia morta di fame dell'europa ci sarà ancora qualcuno disposto a spendere soldi e investire per mantenere i loro affari abusivi? auguri..

    RispondiElimina
  2. Il vomito oltre il Vomito!

    RispondiElimina
  3. Lasciamo perdere il TERREMOTO DEI PREZZI a Pomezia, non lasciategli soldi a quel buffone. Arricchite chi veramente ne ha bisogno, no i LADRI.

    RispondiElimina