venerdì 17 gennaio 2014

Il cartellonaro non si ferma neanche davanti ad una scuola materna

Agosto 2012

Buonasera, vi scrivo per confrontarvi con voi "esperti" del settore se l'insediamento del cartellone che allego sia regolare. Al civico in oggetto (via Populonia 41) c'è la scuola materna comunale "Alessandro Manzoni". Qualche genitore che io sappia ha chiesto già informazioni alle autorità competenti del Municipio VII (ex IX) e sostengono che tutto sia regolare.
Il cartellone è stato tirato su circa un mese fa grossomodo in coincidenza della inaugurazione proprio di fronte la scuola della nuova chiesa Santa Caterina da Siena inaugurata il 16 novembre. Probabilmente lo dico con un po' di ironia, per accaparrasi lo sguardo di qualche parrocchiano all'uscita dalle funzioni.
Oltre la pericolosità di tirar su una struttura del genere a pochi metri dall'ngresso della scuola, ostacola in alcune classi l'arrivo di un po' di sana luce solare. Oltre come potete vedere dalle foto, un vero obbrobrio visto dall'interno della scuola.
grazie delle informazioni che potrete darmi prima di alzare un polverone. Magari è tutto in regola così, e ce lo dobbiamo tenere.
Giusy

8 commenti:

  1. fate un esposto al provveditorato e fatelo fare alla scuola, lamentando la perdita di luce e di aria da parte della scuola e richiedendo l'immediata (IMMEDIATA!) rimozione dell'impianto.
    se mio figlio/a fosse in quella scuola quell'impianto non lo avrei fatto durare una settimana. appena spedito l'esposto, nottetempo l'avrei tirato giu'.

    RispondiElimina
  2. IL CARTELLONARO A ROMA NON SI FERMA MAI. E NESSUNO LO FERMA MAI!

    E' LA VERA CATEGORIA FORTE INTOCCABILE E IPERPROTETTA! Tutti gli altri non contano un emerito cazzo... ancora non lo sapevate ?!

    RispondiElimina
  3. Tranquilla coi cartelloni non s'alza mai nessun polverone, sono anni che come si dice "nun se move na foglia". E' tutto a posto, tutto 'n regola

    RispondiElimina
  4. Eh, si, l'hanno messo lì perchè ci hanno pensato due volte a cosa c'era dietro quel muro........

    RispondiElimina
  5. Il 13 gennaio 2014 ho segnalato l'impianto non solo al dott. Francesco Paciello, ma anche all'Assessore Leonori, al Presidente Corsetti ed ai membri della Commissione Commercio, facendo presente che la installazione è conseguenza di una ricollocazione e chiedendo la immediata rimozione dell'impianto perché di dimensioni di mt. 4 x 3, superiori quindi ai 6 mq. massimi consentiti entro il perimetro individuato dalla deliberazione del Consiglio Comunale n. 609/1981.
    La sig.ra Giusy mi ha successivamente confermato che l'impianto era installato prima poco distante da dove è stato ora ricollocato.

    RispondiElimina
  6. Sì, sì, caro Architetto, adesso ci pensa paciello, il Braccio Armato del "Biondino", oppure Leslie Leonori, loro sì che hanno a cuore il bene di Roma.....L'Anonimo Incredulo

    RispondiElimina
  7. @Anonimo incredulo delle ore 17,54 - Lei invece pensa sempre e soltanto a scrivere commenti sterili per screditare tutto e tutti, senza mai azionare il cervello per capire una volta per tutte che questo suo atteggiamento da "spara giudizi" non giova a nessuno, nemmeno alla sua stessa reputazione.
    Nel rispetto della finalità statutarie della mia associazione, io ritengo di aver fatto doverosamente ciò che mi è stato chiesto di segnalare dalla stessa sig.ra Giusy in difesa di interessi diffusi. Lei invece quali interessi difende continuando soltanto a blaterare per iscritto su questo blog e su Basta cartelloni ?

    RispondiElimina
  8. ma l'anonimo incredulo crede in qualcosa? Crede in sé stesso almeno?...o la sua massima espressione è il dileggio e la denigrazione dei cittadini che ancora si impegnano?

    RispondiElimina