martedì 10 giugno 2014

Precisazione riguardo i post pubblicati il 21 e 30 aprile 2014

 http://3.bp.blogspot.com/-VgEIBy-7vJ8/U1D3unrGgjI/AAAAAAAAQio/_NBMoWs1V0k/s1600/IMG_20140417_153037.jpg

In relazione alle fotografie pubblicate sul nostro sito in data 21/4/2014, 30/4/2014 e successivamente nell’ambito della nostra campagna “Chi non votare il 25 maggio” precisiamo che i cartelloni pubblicitari ivi raffigurati recanti i manifesti dell’On. Giorgia Meloni e del partito Fratelli d’Italia di proprietà e/o concessi in locazione alla soc. S.C.I. erano tutti autorizzati e compresi nella Nuova Banca dati del Comune di Roma.
Ci scusiamo qualora la nostra presa di posizione abbia ingenerato equivoci in ordine alla correttezza della soc. S.C.I. alla quale non abbiamo mai inteso attribuire comportamenti illegittimi.

8 commenti:

  1. siete collusi e corrotti perché questi cartelli non rispettano assolutamente il codice della strada e mi sembra impossibile autorizzarli xo' alla sci è stato concesso....e addirittura le scuse.....fate una bella richiesta agli atti e vediamo tutte queste concessioni quanto sono veritiere.

    RispondiElimina
  2. Non ho capito il senso di quello che scrivete considerato che (quasi) tutti i cartelloni sono autorizzati e pagano il dovuto al Comune di Roma.

    RispondiElimina
  3. anche le leggi razziali del fascio erano autorizzate ma facevano schifo esattamente come questi cartelloni. avete fatto benissimo a dire di non votarli e questa marcia indietro non e' carina. bisogna boicottare i cartelloni stradali perche' causano incidenti per distrazione perche' rovinano il paesaggio perche' invece dell'albero c'e' il cartellone. la pubblicita' cartellonistica stradale e' indifendibile , quindi forza e coraggio nella missione intrapresa e nessun ripensamento contro tali schifezze.

    RispondiElimina
  4. ci sono molte più cose in italia che fanno schifo(alberi che cadono e padri du famiglie che muoioni , buche che diventano viragini , allagamenti per un semplice temporale, montagne di immondizia ecc...), per lo meno i cartelloni fanno entrare elevate somme di denare al comune di roma e inoltre queste aziende danno lavoro onesto a molte persone che ad oggi anche ha causa vostra si trovano in grandi difficolta'

    RispondiElimina
  5. SI SI CARO ANONIMO (SCI ? APA ? ALTRA DITTA STORICA ?) : Siete tutti bravissimi ed onestissimi, avete tutti dipendenti in regola, avete reso Roma una Citta' migliore ed ora si che ogni angolo impreziosito dai vostri bellissimi impianti ha guadagnato un qualcosa in piu' (Voi no ,eh ? sia chiaro! voi onestio e Santi avete spolpato e distrutto la citta' solo per fare un favore a tutti noi che ci abitiamo, eh ? sia chiaro ?!
    Ma non vi VERGOGNATE ANCORA????!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  6. invece voi siete tutti cittatini onesti che pagate le tasse? grazie a voi che miglioriamo roma? BUFFONI

    RispondiElimina
  7. se le ditte si trovano in difficoltà non è HA causa nostra ma HA causa loro che ANNO distrutto il mercato. chi semina vento raccoglie tempesta.

    RispondiElimina
  8. Tornando al post ma spiegazioni + esaurienti sulla marcia indietro si possono avere?

    P.S. Roma potrebbe vivere di turismo (non di sconci cartellonari che inorridiscono il mondo), + turisti + lavoro (dai che non è difficile capirlo caro cartellonaro).

    RispondiElimina