mercoledì 24 settembre 2014

Segnalazione di VAS di 8 cartelli pubblicitari installati su pali stradali nel tratto di via Aurelia dal Km. 8,700 al Km. 7,600

Pubblichiamo questo articolo ripreso dal nuovo sito del Circolo Territoriale di Roma di VAS (Verdi Ambiente e Società) di cui è responsabile il Dott. Arch. Rodolfo Bosi:
http://www.vasroma.it/segnalazione-di-vas-di-8-cartelli-pubblicitari-installati-su-pali-stradali-nel-tratto-di-via-aurelia-dal-km-8700-al-km-7600/

Come responsabile del Circolo Territoriale di Roma ho dato seguito ieri ad una segnalazione che mi era stata trasmessa alla fine dello scorso mese di agosto, con il seguente messaggio di posta elettronica.

———- Messaggio inoltrato ———
Da: vas roma
Date: 22 settembre 2014 14:52
Oggetto: Cartelli pubblicitari installati su pali stradali nel tratto di via Aurelia dal Km. 8,700 al Km. 7,600
A: seg12monteverde.polizialocale@comune.roma.it, francesco.paciello@comune.roma.it, picsdecoro@libero.it, renato.marra@comune.roma.it, Geraci Francesco , loredana.mozzilli@comune.roma.it
Cc: “Marta.leonori@comune.roma.it” , “LESLIE FRANCESCO.CAPONE”
In data 26 agosto 2014 è pervenuta a questa associazione una segnalazione che ha fatto presente che “lungo la SS1 Aurelia, nel tratto fra la stazione Aurelia e l’incrocio con via Aurelia Antica, direzione Roma città fra i chilometri 8,700 e 7,600, a seguito della chiusura di una rampa per lavori, il supermercato Panorama ha installato ai pali dell’illuminazione stradale e su qualche palo di altri cartelloni pubblicitari dei cartelloni in polistirolo rigido per indicare il percorso temporaneo da fare per raggiungere il loro supermercato a causa della chiusura della rampa.

 Immagine.Foto satellitare tratto via Aurelia.
Tratto della via Aurelia tra il Km. 8,700 ed il Km. 7,600 ​

Secondo la segnalazione “ben 8 cartelli di questi tipo sono comparsi nel chilometro di strada”: di questi sono state allegate “3 foto, ovviamente di scarsa qualità perché in movimento (non è possibile fermarsi sull’Aurelia) ma che comunque illustrano la situazione”.

 Immagine.Locandina Panorama in via Auirelia
Cartello installato all’altezza dell’incrocio con la deviazione
di via Aurelia per via della Stazione Aurelia

 Immagine.Locandina Panorama in via Aurelia.1
​Cartello installato all’altezza del cavalcavia di via dei Casali Sansonetti

 Immagine.Locandina Panorama in via Aurelia.2
​cartelli installati all’altezza della deviazione per via Aurelia Antica

L’installazione dei suddetti  8 cartelli appare in evidente difformità  del combinato disposto dalla lettera i) del 2° comma dell’art. 4 e dal successivo comma 2 Bis del “Regolamento comunale in materia di esposizione della pubblicità e di pubbliche affissioni”, così come modificato ed integrato dalla Deliberazione dell’Assemblea Capitolina n. 50 del 30 luglio 2014. 
Si chiede pertanto alle SS.LL., ciascuna nell’ambito delle rispettive competenze, di provvedere e far provvedere alla immediata rimozione di tutti gli 8 cartelli pubblicitari. 
Si resta in attesa di un cortese riscontro scritto, che si richiede ai sensi degli articoli 2, 3 e 9 della legge n. 241/1990. 

Distinti saluti. 

Dott. Arch. Rodolfo Bosi
- Responsabile del Circolo Territoriale di Roma della associazione “Verdi Ambiente e Società” (VAS) -

**********************
La segnalazione è stata trasmessa anche a Geraci Francesco e Loredana Mozzilli, in quanto assessori rispettivamente alle Politiche del Commercio ed alle Politiche del decoro urbano del XII Municipio, il cui Consiglio lo scorso 8 aprile ha approvato la risoluzione su cartellopoli da me proposta per il ripristino del decoro che spetta al XII Municipio.
************************

Chi gestisce gli ipermercati “Panorama” non è nuovo ad installazioni di tipo del tutto abusivo. 
Come esempio significativo porto il megaimpianto pubblicitario di mt. 18 x 3 installato in via del cappellaccio in prossimità del Viadotto della Magliana, che ho segnalato con un messaggio di posta elettronica trasmesso il 22 febbraio 2011, con allegate le foto del megaimpianto senza targhetta identificativa. 

Panorama_ViadottoDellaMagliana_18022011_02
Benché il XII Gruppo di Polizia Municipale in data 27 luglio 2011 mi ha comunicato di averlo sanzionato, ci son voluti ben due anni per accertarne l’avvenuta rimozione in data 8 luglio 2013. 
Speriamo che non ci vogliano altri 2 anni per rimuovere gli 8 cartelli pubblicitari installati abusivamente in via Aurelia.

Dott. Arch. Rodolfo Bosi - Responsabile del Circolo Territoriale di Roma della associazione Verdi Ambiente e Società (VAS)

6 commenti:

  1. GRANDE BOSI! Come sempre...

    Mc Daemon

    RispondiElimina
  2. Mc Daemon, e Bosi
    I cartelli sono stati posti in quanto il cavalcavia pedonale di fronte al supermercato Panorama è chiuso da alcune settimane (è stato urtato da un camion), quindi ad evitare il morto (che comunque ci scapperà a breve ed a quel punto vedrete che il cavalcavia sarà riparato in 24 ore), visto che, con i miei occhi ho visto giovani stranieri attraversare in quel tratto l'aurelia (dove le macchine arrivano anche a 80/90 km/h nei casi peggiori) pur di evitare di fare il giro fino a largo perassi
    Quindi sono abusivi si, ma almeno interrogarsi prima sull'improvviso apparire di questi cartelletti per una volta tanto utili, era il caso
    Tanto più che cartelli similari sono stati messi anche per quanto riguarda l'accesso la stazione di roma aurelia
    Marco1963

    RispondiElimina
  3. Puntualizzo meglio: ragazzi stranieri provenienti dal camping esattamente di fronte Panorama, da qui la tentazione di fare prima attraversando l'aurelia senza fare il giro in sicurezza; va inoltre aggiunto che sull'aurelia in direzione centro dal camping fino a largo perassi NON ci sono marciapiedi, quindi de facto ogni mattina vedo gruppi di decine di ragazzi avviarsi alla fermata atac, camminando letteralmente in mezzo alla strada.
    Qui slcuni street view che rendono l'idea:

    uscita dal camping: http://goo.gl/maps/h5W71

    proseguendo verso largo perassi: http://goo.gl/maps/y2wfr

    ancora proseguendo, qui siamo letteralmente sull'aurelia: http://goo.gl/maps/gj7Qn

    il ridicolo marciapiede dove quasi tutte le mattine si accumulano decine e decine di turisti aspettando l'autobus: http://goo.gl/maps/gj7Qn

    Marco1963

    RispondiElimina
  4. Ok, Marco 1963.
    Grazie della spiegazione. Certo e' che in precedenza chi ha affisso questi cartelli lo ha fatto spesso "random"...

    RispondiElimina
  5. Per Marco 1963. Assolutamente non è per polemizzare, ma quanto da te affermato non può trovare riscontro.
    Punto primo. I cartelli sono posti tutti sull'Aurelia, fruibili solamente da chi transita in auto, non certo per i pedoni (i primi cartelli sono posti molto prima del suindicato Residence, in un tratto ove non è consentito il transito dei pedoni, quindi non servono, all'interno della complementare dove si trova l'entrata del residence, non vi è traccia dei cartelli, chi esce a piedi li può vedere solo andando sull'Aurelia e quindi dopo aver scavalcato il Guard Rail). Punto secondo, gli ultimi due, sono posti dopo il cavalcavia, ciò significa che i pedoni dovrebbero passare quest'ultimo (distratti???) e poi trovare i cartelli che non dicono di tornare indietro (che sarebbe plausibile con un cartello per i poponi) ma che invita a proseguire fino a Largo Perassi e tornare indietro (certo un pedone non potrebbe fare il giro indicato).
    I cartelli sono stati messi, sicuramente a fini non del tutto "malandrini" ma in quanto la complementare è chiusa (sempre a causa del ponte) quindi è un cartello "pubblicitario" che invita chi vuole andare al Panorama a seguire quel percorso in quanto non può uscire dall'Aurelia all'altezza della Stazione Aurelia attualmente chiusa al transito.
    Non penso che una qualsivoglia attività commerciale possa fare un atto del genere, fermo restando che sia il transennamento, sia la segnaletica provvisoria lasciano un tantino a desiderare (andrebbe si indicato con cartello giallo il percorso per un'inversione di marcia non essendo possibile fruire del cavalcavia da Via della Stazione Aurelia, ma i cartelli sono e rimangono ti tipo commerciale, tra l'altro applicati in maniera poco ortodossa (se si stacca uno e vola sulla carreggiata mentre passa un motociclista?)
    Per quanto riguarda i pedoni e gli avventori del residence. beh, a parte il fatto che per questi ultimi, è chiaro il percorso da fare (il ponte è proprio lì a ridosso, transitabile e ben visibile) e comunque sia, non serve un divieto oppure un percorso che dica alla gente che non deve attraversare ove non è consentito, chi traversa l'Aurelia (come chi traversa l'Olimpica, etc etc) sa bene che non si può fare. Giusto per puntualizzare

    RispondiElimina
  6. @Marco 1963 - Le sfugge anzitutto come semplice particolare che non bisogna evitare che rischi di morire soltanto chi va a fare spese da Panorama.
    Ne deriva quindi che la tutela dell'incolumità di tutti non spettava e non continua a spettare caso mai a Panorama, che era e rimane ad ogni modo obbligata ad ottenere prima i dovuti permessi, che potrebbe aver chiesto ai sensi ad esempio dell'attuale comma 13 dell'art. 34 del Regolamento di Pubblicità (rilascio di autorizzazioni temporanee): solo in tal caso la sua iniziativa non risulterebbe più del tutto arbitraria.

    RispondiElimina