giovedì 2 ottobre 2014

LG vince il Guinness World Record per il più grande cartellone pubblicitario mai realizzato

Pubblichiamo questo articolo ripreso dal nuovo sito del Circolo Territoriale di Roma di VAS (Verdi Ambiente e Società) di cui è responsabile il Dott. Arch. Rodolfo Bosi:
http://www.vasroma.it/lg-vince-il-guinness-world-record-per-il-piu-grande-cartellone-pubblicitario-mai-realizzato/

Per promuove il dispositivo LG G3 in Arabia Saudita la società sudcoreana ha installato un maxi cartellone pubblicitario più grande attualmente disponibile: l’impianto è stato costruito a Riyadh (capitale dell’Arabia Saudita), vicino all’aeroporto internazionale King Khalid.
 Immagine.cartellone LG.1

Si tratta di un cartellone talmente grande che ha permesso al produttore di vincere il Guinness World Record per la struttura esterna pubblicitaria più grande del mondo con i suoi 3.000 metri quadrati di superficie.

 Immagine.Premio LG
La giuria ha naturalmente effettuato le misure prima di consegnare il premio, trattandosi di una cosa seria a livello mondiale, ed il cartellone è risultato misurare esattamente 240 metri di lunghezza per 12 metri di altezza ed un peso complessivo di 1800 tonnellate di acciao per far sì che possa resistere ai venti forti ed essere ben saldo nel terreno sabbioso del deserto.
 Immagine.cartellone LG
L’annuncio gigante sarà visto da circa 20 milioni di persone che viaggiano ogni anno verso l’aeroporto internazionale di King Khalid e LG sostiene che questa iniziativa porterà un extra di 25 milioni di dollari all’anno di fatturato.

Dott. Arch. Rodolfo Bosi - Responsabile del Circolo Territoriale di Roma della associazione Verdi Ambiente e Società (VAS)

3 commenti:

  1. Si, ma intanto, nella nostra piccola Roma, resta sempre al suo (illegale) posto il cartellone SCI che ne unisce 4 a Parco de' Medici.
    Inoltre una ditta da accertare sta reinstallando in Via Ramazzini, laddove la ODP ha appena rimosso (sua sponte, ovviamente).
    Piccola, piccola Roma....

    RispondiElimina
  2. Mi dovrebbe trasmettere all'indirizzo circolo.vas.roma@gmail.com le foto ed i dati (numero di codice identificativo indicato nelle rispettive targhette) dei due suddetti impianti pubblicitari, per consentirmi di poterne segnalare i vizi di legittimità e chiederne la rimozione.
    Grazie.

    RispondiElimina
  3. Lo farò alla prima occasione.
    Grazie e ancora grazie, Arch. Bosi

    RispondiElimina