venerdì 23 gennaio 2015

L’Assessore Stefano Zuppello intende chiedere la rimozione di tutti gli impianti “senza scheda” ancora installati nel territorio del XIII Municipio

Pubblichiamo questo articolo ripreso dal sito del Circolo Territoriale di Roma di VAS (Verdi Ambiente e Società) di cui è responsabile il Dott. Arch. Rodolfo Bosi:
http://www.vasroma.it/lassessore-stefano-zuppello-intende-chiedere-la-rimozione-degli-impianti-senza-scheda-accertati-nel-territorio-del-xiii-municipio/


Su questo sito il 6 novembre 2014 ho pubblicato un articolo dal titolo “La rimozione dei 138 impianti pubblicitari senza scheda selezionati da VAS nel XIII Municipio”, in cui ho riportato l’elenco degli impianti senza scheda che ricadono nel territorio del suddetto Municipio e che avevo selezionato ad uno ad uno dall’elenco pubblicato sul sito del Comune (aggiornato al 30 settembre 2014): davo notizia di averlo trasmesso all’Assessore alle Attività Produttive del XIII Municipio, Stefano Zuppello (http://www.vasroma.it/la-rimozione-dei-138-impianti-pubblicitari-senza-scheda-selezionati-da-vas-nel-xiii-municipio/).

Immagine.Stefano Zuppello.0
Stefano Zuppello

Con nota prot. n. 117094 del 3 dicembre 2014 l’Assessore Stefano Zuppello ha trasmesso il suddetto elenco al Comandante del XIII Gruppo Aurelio del Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale, dott. Giuseppe Bracci, con la richiesta di farne oggetto di un monitoraggio che permetta di “avere contezza di quelli che sono stati già rimossi, di quelli che sono stati già oggetto di accertamento tramite VAV e di quelli che per differenza debbano essere sanzionati”.

 Immagine.Lettera di Zuppello

Una volta ricevuta la risposta del XIII Gruppo Aurelio, l’Assessore Zuppello ha voluto effettuare con me un riscontro puntuale del monitoraggio effettuato da cui sono emerse nel dettaglio le seguenti conclusioni.
Il XIII Gruppo Aurelio del Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale ha monitorato i 138 impianti da me selezionati, escludendone 10 perché ricadenti del territorio di competenza del I Gruppo Trevi (n. 1), del XIV Gruppo Monte Mario (n. 6) e del XII Gruppo Monteverde (ex XVI) (n. 3) ed un ulteriore impianto perché non è classificato fra quelli “senza scheda”.

Dei 127 impianti rimanenti, 2 non sono stati trovati e 4 non risultano essere stati monitorati.

Dei 121 impianti monitorati 95 (pari al 79%) risultano essere stati rimossi, mentre 26 sono i rimanenti impianti tuttora installati sul territorio, tutti sanzionati nel 2014, 18 dei quali dal Gruppo Sicurezza Sociale Urbana (GSSU).

In attesa di poter costituire l’apposito nucleo di vigilanza previsto dal 1° comma dell’art. 32 del nuovo Regolamento di Pubblicità e di dare concreta applicazione al successivo 2° comma, l’Assessore Stefano Zuppello intende chiedere all’Assessore per Roma Produttiva Marta Leonori di voler provvedere alla più sollecita rimozione di tutti i suddetti 26 impianti, per ripristinare il decoro che spetta al territorio del XIII Municipio e per impedire che si continui a sfruttare una pubblicità del tutto illecita.

A tal ultimo riguardo, nella eventualità che non siano disponibili nell’immediato i fondi necessari per anticipare le spese occorrenti per le suddette 26 rimozioni forzate d’ufficio, l’Assessore Zuppello intende anche chiedere di reperire almeno i fondi sufficienti ad assicurare la copertura immediata della pubblicità irregolare, così come previsto dal 6° comma dell’art. 31 del nuovo Regolamento di Pubblicità.

In occasione dell’incontro ho fatto presente all’Assessore Stefano che i 127 cartelloni selezionati non sono tutti gli impianti pubblicitari “senza scheda” che sono stati installati nel XIII Municipio, perché ad essi si devono aggiungere gli impianti delle ditte dichiarate che sono state dichiarate decadute in forza della deliberazione della Giunta Capitolina n. 425/2013 e che avevo nel frattempo selezionato dall’ultimo elenco pubblicato sul sito del Comune (aggiornato al 22 dicembre 2014).

Sono le seguenti:
  • la ODP Pubblicità (0079);
  • Iris Mobili (0109);
  • Ruzza Maria Elena (0113);
  • Panoramica Balduina (0117);
  • Pratiko (0120);
  • The Media Company Group (0125);
  • C.T. Valentini C ircolo Tennis (0127);
  • Media Poster Company (129);
  • Ottica Ellegi di Camponeschi (0131);
  • Angial Srl di Lancioni Alessandro (0140);
  • BCS Studio (0145);
  • A.P. Media (0148);
  • Farmacia Eredi Dr.ssa Laura Maria Vittoria del dott. Vincenzo Crimi(0158);
  • Atlas Coelestis (0163);
  • Euro Futura (0168);
  • Masotti Paolo (170);
  • Top Event.s Sas di Franciolli Marcello (0176);
  • Albergo Colosseo (0399);
  • MA. Snc di Giuliani G. e Girolami M. (già DIMA Sdf) (0436);
  • Vidion (0448).
Ho fatto presnete all’Assessore Zuppello che nella Nuova Banca Dati sono registrati tutti i singoli impianti “senza scheda” di proprietà delle suddette ditte e che il XIII Gruppo Aurelio ha accesso alla Nuova Banca Dati, per cui può quindi individuare tutti gli ulteriori impianti “senza scheda” ricadenti nel territorio del XIII Municipio, oltre quelli già monitorati, per consentire al Municipio stesso di pretendere la rimozione di tutti quelli che risultassero ancora installati sul territorio.

L’Assessore Stefano Zuppello si è ripromesso di chiedere al Comandante Giuseppe Bracci questo ulteriore monitoraggio.

Sarebbe molto opportuno che facessero altrettanto anche tutti gli altri 14 Municipi. 

Dott. Arch. Rodolfo Bosi - Responsabile del Circolo Territoriale di Roma della associazione Verdi Ambiente e Società (VAS)

Nessun commento:

Posta un commento