giovedì 20 agosto 2015

USB imbrattori!

Pubblichiamo questo articolo ripreso dal sito del Circolo Territoriale di Roma di VAS (Verdi Ambiente e Società) di cui è responsabile il Dott. Arch. Rodolfo Bosi:
http://www.vasroma.it/usb-imbrattori/


Su questo stesso sito l’11 giugno 2015 è stato pubblicato un articolo dal titolo “La concezione della legalità secondo il segretario nazionale della UGL Credito”, che riportava le foto di una serie di manifesti del SindacatoUnione Generale del Lavoro (UGL) affissi abusivamente fin dal 2003 (http://www.vasroma.it/la-concezione-della-legalita-secondo-il-segretario-nazionale-della-ugl-credito/).
Sempre dal sito facebook “Roma Pulita” si viene a conoscenza che anche il sindacato “Unione Sindacale di Base” (in sigla USB) la stessa concezione della legalità della UGL.
Immagine.Logo USB
Dal 26 luglio 2015 ha imbrattato Roma di manifesti con il seguente slogan: “Diritti violati, democrazia sfregiata“.
Alle ore 22:46 del 28 luglio 2015 su “Roma Pulita” è stato pubblicata la seguente foto con questo commento di Stefano Miceli: “Diritti violati, democrazia sfregiata” Con questo slogan, il sindacato USB cerca credibilità. Peccato che i manifesti siano tutti abusivi…
Immagine.USB 28 luglio
Sempre su “Roma Pulita” il 2 agosto 2015 sono state pubblicate le seguenti due foto scattate in via degli Orti di Cesare con questo commento: USB imbrattatori!
Immagine.USB in via degli Orti di Cesare
Immagine.USB in via degli Orti di Casare.1png
Dott. Arch. Rodolfo Bosi - Responsabile del Circolo Territoriale di Roma della associazione Verdi Ambiente e Società (VAS) - circolo.vas.roma@gmail.com

1 commento:

  1. Io non sono di Roma e non sono intollerante. Anzi, tollero perfettamente. Cio' che non tollero, pero', e' quando i veri intolleranti non tollerano la liberta' di espressione altrui. In questo modo i gay divengono una bestia inferocita capace solo di chiedere diritti senza alcun dovere.

    Io sono Cattolico. Ora, date le stupide leggi "gestapiche" da voi citate, sarei in condizione di criminalita' siccome sto praticando il mio diritto a tre liberta' protette costituzionalmente: liberta' di opinione, di parola e di religione. Giusto?
    Come la mettiamo, allordunque? Che vince? Me lo dica lei.
    Mi dica: la sodomia e' percaso divenuta moralmente superiore a cio' che realmente conta - ovvero la liberta'? La GAY GESTAPO sta divenendo addirittura un' arma di censura contro la liberta' di opinione che ogni uomo possiede per grazia di Dio.

    Se pensate che i manifesti siano cosi' "offensivi", allora aggiustatevi voi senza pretendere che gli altri si adattino alle vostre ideologie fasciste.
    Io sono contrarissimo alle addozioni gay, poiche' la maggior parte degli homosessuali finiscono con l'abusare il bimbo - fate le vostre ricerche sui dati emessi.

    E chi pensa al bambino OBBLIGATO a una adozione forzata, quasi sempre imposta a famiglie povere alle quali il figlio e' letteralmente STRAPPATO DI MANO? Andate a vedere i filmati su Internet.


    Povera societa'.
    Dove siamo arrivati?

    RispondiElimina